OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

[Review Party] "Will" di Kat Savage

Buongiorno e buon giovedì!


Dopo aver parlato del primo volume, oggi si festeggia l'uscita di Will di Kat Savage, pubblicato in Italia da Triskell Edizioni – che ringrazio per la copia digitale del romanzo!

Titolo Will Titolo originale Will Autore Kat Savage Traduzione A. Arcole Serie Men of Bird's Eye #2 Editore Triskell Edizioni Pubblicazione Giugno 2022 Genere Romance Formato Cartaceo (15€) ~ Digitale (3,99€) Pagine 180 Acquisto

Sito editore

Willette Archer ha un segreto… anche se alcuni non credono che sia brava a nasconderlo. Braccio destro e migliore amica del proprietario del Bird’s Eye Tattoo Studio, il suo lavoro è diventato tutto per lei, quindi trascorre le giornate a occuparsi del negozio per evitare di pensare alla sua vita amorosa deludente. Naturalmente potrebbe anche avere a che fare con la sua infatuazione che dura vent’anni per il fratello maggiore del suo migliore amico.

Derek Tanner è confuso su… praticamente tutto. Il contratto d’affitto per il suo appartamento sta per scadere, la maggior parte della sua roba è da qualche parte in deposito e il dottorino fa turni extra in ospedale perché sono a corto di personale. Quindi, sì. La sua vita è un caos. Grazie a quelle circostanze grandiose, uscire con qualcuno è proprio fuori discussione. È riconoscente ma anche restio quando il suo fratellino gli consiglia di alloggiare per un po’ nella camera degli ospiti di Willette. Anche lui è cresciuto con Will, ma non sono mai stati così uniti… figuriamoci convivere.

Il dottor Derek non impiega molto a iniziare a vedere Will sotto una luce diversa. Gli fa pensare che forse avrebbe bisogno di farsi controllare. Will, d’altro canto, è a tanto così dal fingere di essere ferita affinché lui la tocchi. Nel momento in cui superano certi limiti e portano la loro relazione a un altro livello, Will otterrà quello che spera da quando è una ragazzina oppure la sua fantasia sarà per sempre rovinata?

Willette, o meglio Will, è colei che gestisce il Bird’s Eye, il salone per tatuaggi del suo migliore amico Hawk, e sotto l’aspetto della dura dal corpo coperto da tatuaggi, il rossetto scarlatto e un caratteraccio nasconde un segreto che conoscono due persone soltanto: Drew, la receptionist nonché moglie di Hawk, e la madre di quest’ultimo, che hanno giurato di non tradirla mai.

Perché è da vent’anni che è innamorata di Derek, il fratello maggiore del suo migliore amico, un amore non corrisposto e di cui il bello e serio dottore non sospetta nulla. E così deve restare, perché altrimenti non potrebbe sopportare la vergogna.

Ma quando Derek decide di cercare casa più vicino alla famiglia, la camera degli ospiti di Will diventa quella temporanea del suo grande – e segreto – amore, mandando in crisi tutte le convinzioni che negli anni le hanno permesso di passare da una relazione insoddisfacente all’altra, certa che nessuno avrebbe mai eguagliato l’uomo dei suoi sogni.

Immagino che me lo direbbe se non mi considerasse solo la migliore amica di suo fratello. Fino ad allora, non sarò io a rendere la situazione imbarazzante.

Ma se all’inizio Derek era certo che non ci sarebbero stati problemi a passare del tempo con Will, una ragazza che conosce da una vita e che è forse quasi come una sorella acquisita in casa loro, più tempo passa con la migliore amica di Hawk, più si rende conto che sì, anche se la conosce bene, c’è qualcosa in lei che gli sfugge e lo intriga. E non aiuta riconoscere che, da ragazzina già bella, Will è diventata una donna che trova davvero attraente, una il cui corpo coperto di tatuaggi non fa che rendere complessa la convivenza.

Tra una frase dal duplice senso a un’altra, passando da un’emergenza sotto la doccia che mette in campo il suo istinto da dottore, Derek si accorge di come voglia conoscere meglio e davvero Willette, la donna che ha visto crescere e che invece si rivela una piacevole scoperta, una che forse neppure riconosce il proprio potenziale.

Mi infastidisce molto che non si renda conto di quanto sia unica. Di sicuro non posso essere il primo ad averglielo detto.

Già dal primo volume ero curiosa di leggere la storia di Will e Derek, perché amo il love quest tra personaggi che si conoscono da sempre e si riscoprono nelle loro versioni adulte, e perché mi sono innamorata del carattere diretto e senza peli sulla lingua di Willette. Lei è una dura dal cuore tenero, tenuto in cassaforte e sotto stretta sorveglianza perché l’uomo a cui appartiene è fuori dalla sua portata, come si ricorda sempre da sola, anche quando Derek sembra guardarla in modo tutt’altro che innocente.

Aspettavo davvero tanto di poter leggere la loro storia, per questo mi dispiace che il romanzo sia corto – conta meno di 200 pagine – e che sia meno attento allo sviluppo emotivo di Derek, un coprotagonista che ci viene presentato come anaffettivo riguardo all’amore e del quale non viene mostrato il percorso di crescita, a parte la presa di coscienza iniziale. Ne esce una storia leggermente squilibrata dalla parte di Will e comunque incentrata sul risvolto positivo di una classica commedia romantica, a cui però viene tolto un pezzettino che avrebbe dato quel qualcosa in più capace di rendere la storia indimenticabile, e cioè un coprotagonista che non è lì solo per far felice Will, ma che va alla ricerca del lieto fine lavorando su sé stesso e costruendosi un ruolo da comprimario, non da semplice spalla/oggetto del desiderio.

L’amore non è sempre la risposta. Vorrei che lo fosse.

Però, a parte il mio desiderio di avere un Derek più presente a livello emotivo/psicologico, Will non è da meno in quanto a momenti da batticuore rispetto al primo volume, dove ogni interazione tra i due protagonisti – e tra loro e i personaggi secondari – va dritta a toccare le corde del romanticismo attraverso una narrazione alternata tra i punti di vista di Will e Derek, tra le due visioni su un rapporto consolidato in un certo tipo di modo e stravolto dagli imprevisti della vita.

Mi sarebbe proprio piaciuto leggere qualche pagina in più, per capire come evolve il loro rapporto agli occhi di Derek e come lui stesso cambia, perché avrebbe reso giustizia anche ai sentimenti di Will, ma resta lo stesso un romance dove i sentimenti e una passione che forse c’è sempre stata si trasformano nel dettaglio che permette di entrare in contatto con i nuovi protagonisti, di far apprezzare ancora di più quei personaggi già conosciuti e di attendere con ansia le storie di chi ancora non ha potuto dire la sua in quella grande famiglia che è il Bird’s Eye.

Ovviamente voglio scoprire le storie di Avery e Hanson, che qui fanno da spalla! E se la mia recensione non è abbastanza, vi invito a leggere anche quelle delle mie compagne di avventura:

I miei magici mondi ~ Silvia tra le righe

Rivendell: Katy Booklover ~ The Carly Library

Federica 💋

0 commenti