OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

[Review Party] "Nove regole da ignorare per farlo innamorare" di Sarah MacLean

Buongiorno!


Oggi ho il super piacere di partecipare al Review Party per il rilancio della serie Love By Numbers di Sarah MacLean! Si parte con Callie e Gabriel, protagonisti di Nove regole da ignorare per farlo innamorare!

Titolo

Nove regole da ignorare per farlo innamorare

Titolo originale

Nine Rules to Break When Romancing a Rake

Autore

Sarah MacLean

Traduzione

C. Mangiola

Saga

Love By Numbers #1

Editore

Leggereditore

Pubblicazione

Maggio 2022

Genere

Narrativa, romance, storico

Formato

Cartaceo (12,30€) ~ Digitale (4,99€)

Pagine

330

Acquisto

Sito editore

Una signora non fuma il sigaro. Non cavalca come un uomo. Non tira di scherma e non assiste ai duelli. Non usa una pistola. Non gioca d’azzardo in un club per gentiluomini. Non bacia appassionatamente... Lady Calpurnia Hartwell ha sempre rispettato le regole, ma si ritrova ugualmente sola e insoddisfatta. E allora ha giurato di ignorarle e vivere la vita trasgressiva che fino a quel momento si era negata. Ma per partecipare a ogni festa da ballo, rubare baci di mezzanotte e altri segreti piaceri, Callie ha bisogno di un complice. Qualcuno che sia esperto nella trasgressione, qualcuno come Gabriel St John, marchese di Ralston, affascinante oltre ogni dire, con una reputazione pessima e un disarmante sorriso da canaglia. Se non sta attenta, Callie rischia di non rispettare la regola più importante di tutte: quella per cui chi cerca il piacere non deve mai, mai e poi mai, per niente al mondo... innamorarsi.

Lady Calpurnia Hatwell è una zitella. A ventotto anni, infatti, non ha ancora trovato marito e ora che anche la sorella minore sta per sposarsi è certa che nulla la aspetti più. E che nessun uomo eguaglierà mai colui che le ha cambiato la vita (in bene e in male) dieci anni prima: Gabriel St John, marchese di Ralston. Callie lo ama da quando ha cercato di sollevarle il morale e l’ha fatta sentire unica… per poi passare alla donna che davvero gli interessava.

Ma dopo dieci anni, Callie non solo non hai mai smesso di interessarsi a lui ma, dopo essere stata definita passiva dalla sorellina, decide di stilare una lista di nove punti, nove avventure che vuole vivere senza più preoccuparsi della propria reputazione. E la prima non è altro che chiedere un bacio a colui che per anni è stato oggetto del suo desiderio.

Lui stesso non credeva a una sola parola di quello che le aveva detto. No, lei non era Calpurnia, imperatrice di Roma. Era sempre la solita, anonima Callie. E lo sarebbe sempre stata.

Gabriel sta affrontando la sfida più grande di tutte: l’arrivo improvviso di Juliana Fiori, una sorella che non sapeva di avere, illegittima se si considera la fuga della marchesa madre quasi vent’anni prima ma che è stata affidata alle cure dei St John, a lui e al gemello Nicholas, come ultima volontà del signor Fiori. E Juliana deve essere introdotta in società, accettata come una nobile inglese e per riuscirci ha bisogno di una madrina che le insegni tutte le regole del ton e la introduca in società con il benestare anche delle famiglie che contano. Perciò quando la famosa e compita Lady Calpurnia si presenta nella sua camera da letto chiedendo un bacio, Gabriel vede l’occasione perfetta per avere in cambio ciò di cui hai bisogno.

Tuttavia il loro accordo comincia a prendere una piega inaspettata quando appare chiaro che la virtù della giovane lady non sembra essere così al sicuro come Gabriel aveva immaginato, e di come avrebbe bisogno per garantire alla sorella un sostegno senza falle. Tra taverne, sessioni di scherma e baci capaci di sconvolgere la mente e sovvertire ogni certezza, Callie e Gabriel scopriranno dei lati dei loro rispettivi caratteri che mai avrebbero immaginato esistessero, e si sentiranno sempre più attratti l’uno dall’altra.

Peccato che Callie sappia di non essere il tipo di donna adatta per il marchese e che lo stesso Gabriel sia consapevole di essere l’uomo più lontano possibile dall’ideale romantico che renderebbe felice l’imprevedibile e affascinante Calpurnia Hatwell, un’imperatrice nascosta sotto le mentite spoglie di una giovane inglese.

La voleva. Con tutte le sue forze. In un modo in cui non aveva mai desiderato nessun’altra. Ma non poteva averla.

Nove regole da ignorare per farlo innamorare è il primo volume di una trilogia di autoconclusivi che segue le vicende dei gemelli St John e della loro giovane sorella Juliana portandoci a scoprire proprio come il maggiore di loro vede cadere tutte le proprie convinzioni quando una giovane di buona famiglia decide di ignorare tutte le regole di rispettabilità con le quali è cresciuta e che l’hanno forgiata nel corso degli anni. Callie e i nove punti della sua lista sfidano le convinzioni e lo status quo della nobiltà inglese del primo Ottocento, fanno emergere una tipologia di eroina che ho personalmente apprezzato moltissimo. Calpurnia, infatti, passa dall’essere una compita zitella abituata a fare da tappezzeria al trasformarsi nella regina del ballo grazie alle avventure che regala a sé stessa e che riesce a portare avanti grazie alla collaborazione dell’imperscrutabile quanto affascinante, e libertino, Gabriel St John.

È un libro che racconta la scoperta di sé e del sovvertire tutto ciò che la società si aspetta di vedere dalla determinata categoria di persone, le giovani di buona famiglia, mentre dall’altra parte viene messa a soqquadro l'idea maschile delle lady alla ricerca – oppure no – di un marito, spesso viste come involucri vuoti e valutabili solo in base alla dote fornita o alla bellezza naturale, maggiormente fisica, che pone un grande limite alla scoperta del vero carattere. Ed è attraverso la scoperta di uno strato dopo l’altro della natura di Callie che Gabriel, forgiato da un passato dove i sentimenti non portano a nulla di buono, che si sforza di comprendere l'altra persona da un punto di vista più ampio, grazie al quale arriva a capire che forse la vita mi ha riservato qualcosa di completamente inaspettato.

«Ho capito che le persone vedono ciò che si aspettano, milord, e non ciò che c’è veramente.»

Ma siccome i pregiudizi e gli stereotipi sociali sono difficili da sconfiggere tutti in una volta, per colpa di una stupida scommessa, dell’onore maschile e di una buona dose di abitudine nell’essere colui che comanda, per Gabriel non sarà affatto facile affrontare la forza di carattere di Callie quando sembrerà che per loro non ci sia assolutamente alcun tipo di futuro. Ma Sarah MacLean, tra attimi di passione e battute stuzzicanti, è davvero abilissima nel creare una storia per la quale ristare con il fiato sospeso, mostrandoci due protagonisti testardi, appassionati e affiatati per i quali è impossibile non tifare quando uno scontento rivale cerca di mettere loro il bastone tra le ruote.

Lo stile è leggero, narrato in terza persona attraverso i punti di vista dei due personaggi principali (con qualche piccola e rapida eccezione che riguarda Juliana e Nicholas), romantico ed esplicito quel che basta a far appassionare e a far battere forte il cuore fino all'ultima pagina.

Lunedì proseguiamo con il secondo volume, dedicato al gemello di Gabriel, Lord Nicholas, che ci porterà a caccia di una giovane Lady e finirà per essere la preda!


Federica 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti