top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

Recensione “The Three Musketeers”

Buon pomeriggio 😄

Per oggi c’è una recensione su un film che avrei voluto vedere tempo fa ma che non ho mai trovato il tempo di guardare: I Tre Moschettieri.


3601652-decorative-elements-border-and-page-rules

TitoloThe Three Musketeers Regista: Paul W. K. Anderson Anno: 2011 Cast: Logan Lerman (D’Artagnan), Milla Jovovich (Milady de Winter), Orlando Bloom (Duca di Buckingham), Christoph Waltz (Cardinale Richelieu), Matthew Macfadyen (Athos), Ray Stevenson (Porthos), Luke Evans (Aramis) Trama: Nella Francia del ‘600 tre moschettieri e un ragazzo di Guascogna compiono una missione che potrebbe sembrare suicida per andare a recuperare una collana in terra Inglese. L’oggetto trafugato dalle stanze della regina dalla spia doppiogiochista Milady potrebbe essere usato infatti come ingannevole prova di una relazione tra la sposa del re di Francia e la casa Inglese, scatenando una guerra tra le due nazioni, proprio come vogliono le trame del perfido Cardinal Richelieu.


Senza titolo-1


parere-e1439563525710

Rivisitazione filmica del celebre romanzo di Dumas (padre), questa versione non mi ha particolarmente colpita. Troppi effetti speciali, troppe innovazioni tecniche rispetto al periodo storico e tre moschettieri più simili a spie che a moschettieri…

Sarà che io non apprezzo particolarmente questo genere di reinterpretazioni, ma The Three Musketeers stravolge completamente il romanzo e ne estrapola una versione poco amabile. Non mi sorprende, d’altro canto, il suo assomigliare a un Mortal Combat ambientato nella Francia del 17esimo secolo, specie dopo aver scoperto il nome del regista: Paul W. S. Anderson. Non so a quanti sia familiare questo nome, ma lui è il regista della saga di Resident Evil e di quella di Death Race, un intruglio di arti marziali, matrix e effetti speciale che personalmente trovo inutili. Queste caratteristiche si ritrovano nel film, trasformando certe scene in schermate da videogame.

Se c’è una cosa che salvo è il cast, perché sono nomi importanti (anche se non emergono molto dalla pellicola-videogioco), e il personaggio di Athos, interpretato da Matthew Macfadyen. Lo salvo perché è il solo al quale venga lasciato un briciolo di crescita personale. Per il resto, potevano anche non realizzarlo…


voto-e1439564018175

🌕🌗


3601652-decorative-elements-border-and-page-rules

Se lo avete visto aspetto i vostri commenti! Buona serata 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page