OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

Dune: Parte 1 [2021]

Buongiorno 😊


Oggi si parla di film e in particolare di Dune, uscito nello scorso anno e tratto da una serie di libri che voglio proprio leggere!

Titolo

Dune: Parte Uno

Titolo originale

Dune: Part One

Regia

Denis Villeneuve

Anno

2021

Genere

Avventura, fantascienza, drammatico

Lingua

Inglese

Paese di produzione

Stati Uniti d'America, Canada

Soggetto

Frank Herbert (romanzo)

Sceneggiatura

Eric Roth, Denis Villeneuve, Jon Spaihts

Cast

Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin, Stellan Skarsgård, Charlotte Rampling, Dave Bautista, Stephen McKinley Henderson, Zendaya, David Dastmalchian, Chang Chen, Sharon Duncan-Brewster, Jason Momoa, Javier Bardem, Babs Olusanmokun, Souad Faress

In un futuro incredibilmente lontano, esiste un impero galattico sostenuto, difeso e alimentato da eminenti casate che costituiscono anche gli abitanti dei diversi pianeti posti sotto il controllo dell’imperatore.

È un sistema complesso, i cui viaggi spaziali sono però resi possibili grazie all’utilizzo di una spezia, presente in maniera naturale sulla superficie di Arrakis, un pianeta desolato, fatto interamente di sabbia e solcato sotto la superficie da un gigantesco verme che tutto divora. E la cui popolazione autoctona, i Fremen, è stata decimata e cacciata da chi, per ordine dell’impero, deve raccogliere la spezia.

Ma per la casata degli Harkonnen il dominio su Dune, il nome con cui hanno ribattezzato Arrakis, è giunto al termine per decreto dell’imperatore e spetta agli Atreides di Caladan portare avanti il raccolto. Ed è proprio Paul Atreides, erede della casata e del duca, a sognare spesso di Arrakis e in particolare di una giovane donna Fremen che ne condiziona la vita, soprattutto perché i suoi sogni non sono solo quelli ma c’è assai di più.

È da secoli infatti che l’ordine religioso dei Bene Gesserit lavora per adempiere un’antica profezia, e come sua sacerdotessa la madre di Paul ha fatto in modo che suo figlio fosse colui che viene chiamato il Prescelto, colui che ascenderà sopra l’Imperium e guiderà tutti i popoli perché riconosciuto da tutti come abitante dei mondi e non di un pianeta solo, a iniziare da Arrakis e dai Fremen.

Ma quando gli Atreides si stabiliscono sul pianeta con l’intenzione di collaborare con la popolazione autoctona invece di scacciarla, si ritrovano al centro di una cospirazione tra gli Harkonnen e l’imperatore per liberarsi di loro e dell’influenza crescente sul resto dei pianeti. Ma Paul ha i suoi sogni a guidarlo e presto lo porteranno alla ricerca di tutti i personaggi che lo hanno, anche solo per poco, fatto ambientare su Arrakis.

Dune è chiaramente un capitolo introduttivo rispetto a quello che sarà il destino di Paul ed è, a fronte delle informazioni che vengono proposte per spiegare il mondo del protagonista, una parte che riguarda più il world building, che di solito al cinema emerge poco, ed è in generale spiegata quanto basta per non per non perdersi.

Qui invece emerge l’antefatto, da un lato, e l’odio verso una casata di cui non si sente un erede all’altezza, ma dall’altro anche le ragioni più grandi che convergono verso Paul e che con lui devono portare avanti un movimento per il bene delle persone di tutti i mondi dell’Imperium. C’è una messa a fuoco sul macro mondo della storia e su come si muove tutto l’universo fantastico.

Ed è all’interno di questa cornice che iniziano a muovere i primi passi i personaggi impersonati da Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson e Oscar Isaac (Paul, sua madre e il duca suo padre), portando al centro della vicenda la guerra per motivi personali e per la missione del Prescelto, colui che è figlio di tutti i mondi e a essi appartiene.

Non accade molto, la trama si svolge attorno ai fatti che vi ho descritto, ma è l’attenzione ai dettagli a emergere e a rendere il tutto intrigante e bello da vedere, perciò passa quasi in secondo piano quella mancanza di eventi e colpi di scena capaci di stupire.

Ma dove la storia è ancora acerba, arrivano gli effetti visivi e la grandezza del mondo di Arrakis, dei Fremen e delle abilità dei Bene Gesserit, che rendono complesso capire le gerarchie ma è anche ciò che rende super il finale di questa prima parte.

Insomma adesso mi tocca aspettare il 2023 per sapere come va avanti! Oppure leggo i libri 😊

Voi lo avete visto? Avete letto i libri?


Federica 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti