OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

Potrebbe piovere #21 : Ritorno al Futuro

Buongiorno e benvenuti a bordo.

La OnRainyDays Timelines è lieta di ospitarvi durante il primo viaggio nel tempo. Il vostro comandante, la rubrica Potrebbe piovere, vi augura un piacevole soggiorno.

 

Ci voleva un’introduzione così, no? Degna di una vera compagnia. Adesso però passiamo al vero viaggio perché quando si tratta di Tempo nei film di fantascienza da botteghino e soprattutto di quella anni ’80 non posso non pensare a Ritorno al futuro 1, 2 e 3 e a Michael J. Fox. È soprattutto con il primo film di questa saga che è nata la mia passione per la fantascienza in generale e è ciò di cui vi parlerò oggi 😊


Coraggio-tattoo

Info


ritorno-al-futuro

Trama

Marty McFly ha diciassette anni, una ragazza di cui è innamorato e una famiglia non particolarmente vivace. Il padre, George, ha paura anche della propria ombra mentre la madre si lascia vivere, priva com’è di qualsiasi ambizione per sé e per i propri tre figli. Marty è amico di Doc, uno scienziato eccentrico che ritiene di aver inventato un’auto che è al contempo una macchina del tempo. Marty avrà modo di scoprire che lo è realmente finendo nella sua stessa città nel 1955. Lì conoscerà sua madre e suo padre che non sembrano proprio destinati a formare una coppia.

Cast

  1. Michael J. Fox è Marty McFly

  2. Christopher Lloyd è “Doc” Emmett L. Brown

  3. Lea Thompson è Lorraine Baines McFly

  4. Crispin Glover è George McFly

  5. Thomas F. Wilson è Biff Tannen

  6. Claudia Wells è Jennifer Parker

Trailer


Parere

Dire che ha segnato una generazione è sminuire l’importanza di questo film, perché è diventato un vero fenomeno decennale e non solo, perché è stato capace di mantenere inalterata la propria fortuna per trent’anni. Tutti, e qui ci metto la mano sul fuoco, conoscono anche solo per sentito dire Doc, Marty e i loro viaggi nel tempo. Come trama, il pretesto per l’accidentale viaggio nel tempo di Marty è una cosa assurda (e che Doc venga ucciso perché ha rubato del plutonio alla Libia è veramente veramente assurdo), però è gestito in maniera coerente e non raffazzonata, tutti i dettagli della trama si incastrano e funzionano alla perfezione.


Back-To-The-Future-November-1955-Hill-Valley-Telegraph-Newspaper-5

Di effetti speciali non ce ne sono molti pur essendo un film di fantascienza, ma sono ben fatti e non eccessivamente improponibili, benché adesso risentano del loro essere tipicamente anni ’80, proprio come accade agli abiti. Non danno fastidio e comunque fanno il loro lavoro egregiamente, essendo quasi più una commedia che un film fantascientifico.


Ritorno-al-futuro-Marty
delorean

Due cose però rendono Back To The Future un gran film ed appartengono entrambe a Doc: la battuta “Grande Giove!” e la miticissima DeLorean, l’auto modificata da Doc per viaggiare nel tempo. Per me questi due elementi, cui si aggiungono il saluto di Marty “Hey, Doc!” e la famosa frase “Hey tu porco levale le mani di dosso” (detta dal padre di Marty nel 1955), sono quelli perfetti per rappresentare questo film e i suoi due sequel.

Voto


voto4

Coraggio-tattoo

Sono ovviamente super curiosa di sapere se lo avete visto o no, cosa ne pensate e se c’è qualche particolare ricordo legato a questa pellicola 😊

A domani 💋


 

Vi ricordo che, cliccando sul link sottostante, potete partecipare all’On Rainy Days Contest e vincere uno dei premi in palio 😄

a Rafflecopter giveaway

#ChristopherLloyd #viaggioneltempo #OnRainyDaysContest #OnRaintDaysTimelines #fantascienza #Ritornoalfuturo #DeLorean #1985 #Potrebbepiovere #1955 #MichaelJFox

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti