top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

Jumanji: Benvenuti nella giungla [2017]

Buongiorno 😊

La settimana inizia con il reboot (rilancio) di un film che, da piccola, mi ha letteralmente terrorizzata! Il primo Jumanji, infatti, rientra nei 10 film che non rivedrei nemmeno sotto tortura, perché (ve lo confesso) Robin Williams mi fa una gran paura nei panni di Alan! Questo Jumanji, però, mi ha ispirata per la presenza di un attore che adoro: Jack Black!


Titolo Jumanji: Benvenuti nella giungla Titolo originale Jumanji: Welcome to the Jungle Regia Jake Kasdan Anno 2017 Genere Azione, avventura, commedia Lingua Inglese Paese di produzione Stati Uniti d’America Soggetto Chris Van Allsburg (romanzo) Chris McKenna (storia) Sceneggiatura Chris McKenna, Erik Sommers, Scott Rosenberg, Jeff Pinkner Cast Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart, Karen Gillan, Nick Jonas, Rhys Darby, Bobby Cannavale, William Tokarsky, Alex Wolff, Madison Iseman, Ser’Darius Blain, Morgan Turner, Marc Evan Jackson, Tim Matheson, Maribeth Monroe, Missi Pyle, Carlease Burke, Marin Hinkle


Reboot del classico degli anni ’90, Jumanji: Benvenuti nella giungla è un film che si spoglia dei tratti più cupi del primo Jumanji e, trasformandosi in una commedia d’azione che gioca con gli stereotipi (adolescenziali e non), si tuffa a capofitto in una rappresentazione della società attraverso il mondo videoludico così onnipresente a partire dagli anni ’90. Il punto di partenza è proprio in quegli anni, nel 1996, quando l’intelligente e pericoloso gioco da tavolo chiamato Jumanji si trasforma in un videogame per avere una maggiore attrattiva sui ragazzi. Ma è dopo un salto in avanti di vent’anni che parte la vera storia del film, quella in cui i quattro tipici esempi di studenti americani si apprestano a giocare con un vecchio videogioco abbandonato nel deposito scolastico. È così che Spencer (il nerd), Fridge (lo sportivo), Bethany (la reginetta della scuola) e Martha (la secchiona) si ritrovano a Jumanji per continuare una partita iniziata vent’anni prima, vestendo i panni di avatar che sono il loro esatto opposto: un muscoloso esploratore, un indifeso ornitologo, un cartografo decisamente fuori forma e una letale avventuriera.

Giocando sulle contraddizioni tra il nuovo aspetto fisico e i vecchi comportamenti/caratteri, Jumanji: Benvenuti nella giungla si trasforma in un montaggio di veri e propri livelli, come in un videogame, in cui però è più curata la descrizione dei personaggi che il mondo all’interno del gioco. Jumanji è solo un pretesto, un contorno diverso dal solito ma nel quale si aprono le stesse tematiche di qualsiasi altro film per adolescenti, senza una vera e propria ripresa del mondo portato sul grande schermo con la pellicola del 1995, se non per qualche sporadico accenno. È divertente grazie soprattutto ai quattro personaggi principali, interpretati da Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart e Karen Gillan, e alle loro stravaganze, ai comportamenti che non fanno parte degli stereotipi che dovrebbero invece incarnare e che per questo rende il film una piacevole deviazione dagli schemi. È ripetitivo, eppure non stanca, proprio grazie ai quattro avatar così contraddittori e fuori dai cliché, regalando due ore di svago alla fine delle quali si è felici e sollevati di uscire da Jumanji (e dalla sala).

Voi lo avete visto? O siete fan del primo Jumanji? Personalmente preferisco questo, ma non sono poi un’amante della storia in sé…

Ci risentiamo domani! Federica 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page