OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

“Death of a Salesman” [1985]

Buongiorno e buon Venerdì!

Questo ultimo appuntamento prima del weekend ci porta alla scoperta di un altro Classico, un film che è davvero davvero famoso: Morte di un commesso viaggiatore!


Willy Loman è un commesso viaggiatore di 63 anni, ossessionato dall’idea del successo e dal perseguimento ad ogni costo della felicità materiale indotti dalla società americana. Nel corso di uno dei suoi viaggi di lavoro, si accorge di non essere più in grado di guidare la sua vettura e rientra a casa disperato, accolto dalla moglie Linda. Biff e Happy, i loro due figli ormai adulti, si trovano a casa quella sera, per incontrarsi dopo anni di lontananza. Sarà il rapporto con i figli, in particolare con Biff, a mettere definitivamente in crisi il sistema di valori di Willy e a decretarne la fine.

Realizzato per la messa in onda televisiva, questa trasposizione del dramma Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller vede come protagonisti niente di meno che Dustin Hoffman e (per me un Dio) John Malkovich, due attori che da soli bastano a dare l’idea dell’importanza dell’opera.

Piccola anticipazione: questo è il “peggiore” tra i film scelti (anzi, imposti dall’esame)! Sarà, ma io non sono riuscita ad apprezzarlo…

Settimana prossima si riprende con altri Classici, ma non solo, perché ci sarà anche spazio per i libri e per un anniversario davvero speciale!

E mentre io scappo ad impacchettare il regalo per la mia mamma (domani è il suo compleanno), vi auguro di passare un buon fine settimana 💋

#ArthurMiller #JohnMalkovich #Mortediuncommessoviaggiatore #Dramma #recensione #film #DustinHoffman #DeathofaSalesman

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti