top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

Cena con delitto. Knives Out!

Buongiorno 😊

Passate bene le feste? Mangiato troppo? Come ultima recensione dell’anno, per smaltire, che ne dite di una bella cena di famiglia? Attenzione ai coltelli, però!


Titolo Cena con delitto – Knives Out Titolo originale Knives Out Regia Rian Johnson Anno 2019 Genere Giallo, commedia, thriller Lingua Inglese Paese di produzione Stati Uniti d’America Sceneggiatura Rian Johnson Cast Daniel Craig, Chris Evans, Ana de Armas, Jamie Lee Curtis, Michael Shannon, Don Johnson, Toni Collette, Lakeith Stanfield, Katherine Langfordm Jaeden Martell, Frank Oz, Riki Lindhome, Edi Patterson, Noah Segan, K Callan, Christopher Plummer, M. Emmet Walsh, Marlene Forte



Il famoso romanziere Harlan Thrombey, il Re del Giallo, la mattina dopo aver festeggiato il compleanno con i figli e le rispettive famiglie viene trovato morto nel proprio studiolo. Suicidio, sentenziano il detective e gli agenti incaricati di indagare, ma una settimana dopo la sua tragica morte il caso viene riaperto dall’interesse dell’investigatore privato Benoit Blanc, convinto che molti dettagli non abbiano ancora avuto la giusta spiegazione, compresa la busta anonima e piena di soldi con la quale è stato pagato il suo onorario e la richiesta di investigare sulla morte di Thrombey. Ma se non è stato un suicidio, allora chiunque presente in casa quella sera potrebbe essere un sospettato e là dove sembrava esserci una meravigliosa armonia famigliare si aprono crepe, rancori e disaccordi che mettono tutti sotto l’attento sguardo di Benoit.

Compresa Marta Cabrera, infermiera domiciliare di Harlan, tra gli ultimi ad averlo visto vivo quella notte. Marta, fisicamente incapace di mentire (se ci prova, vomita), diventa controvoglia l’aiutante di Benoit proprio per questo suo rifiuto della menzogna e mette l’investigatore sulle tracce delle ultime ore dello scrittore, in una indagine che svela gli scheletri nell’armadio di tutti i figli di Harlan. E della stessa Marta, perché anche lei ha molto da perdere se si scoprisse la verità su ciò che è accaduto quella sera. Tra la spiegazione degli eventi di quella notte e i tentativi maldestri di Marta di sviare l’attenzione di Benoit dagli indizi più palesi, e che nonostante tutto continuano a ripresentarsi con insistenza, il clima di apparente convivialità tra i sospettati e Marta si rompe quando viene aperto il testamento: gli eredi naturali, infatti, sono stati estromessi e la destinataria di tutto è proprio Marta! Passando tra tutti i gradi della mentalità americana, dall’hippie all’ultra destra xenofoba, Cena con delitto è il ritratto critico e ironico dell’epoca di Trump, dei suoi eccessi e dei suoi controsensi, arrivando a toccare il falso perbenismo borghese che considera di “famiglia” la giovane Marta, ma che fatica a ricordarsene la giusta nazionalità, tranne quando si tratta di minacciare la stabilità della sua famiglia e la permanenza della madre negli Stati Uniti (perché irregolare).

Con i suoi personaggi, nonché i riferimenti visivi ma non solo a elementi centrali della cultura moderna (come GoT o Cluedo, per esempio), questo film rilegge Agatha Christie con sarcasmo, suspense e una dose di ingenuità (da parte di Benoit Blanc) che permette di seguire il quadro generale della vicenda con trepidazione. Se si presta attenzione (col senno di poi), piccoli indizi su chi e cosa nasconda la morte di Harlan vengono distribuiti lungo tutta la pellicola, ma è lo stesso una sorpresa scoprire le macchinazioni che hanno portato questi personaggi a contatto gli uni con gli altri e come il vero perno della vicenda sia un dettaglio minuscolo ma fondamentale. A rendere grandioso il film è soprattutto il cast, che esprime appieno un tipo umano tipico degli Stati Uniti d’America e nel quale si è già ritrovato in precedenti interpretazioni, ma che è quasi agli antipodi con le reali convinzioni di chi lo interpreta (come nel caso di Chris Evans). La parte meravigliosa, quindi, va al di là della storia e risiede nelle battute così adatte alla nostra società e così sarcastiche da non riuscire a non apprezzarle.

Credo lo si possa ancora trovare al cinema, ma fatemi sapere se lo avete visto o se lo recupererete in questi ultimi due giorni del 2019 😊

A domani Federica 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page