top of page

WandaVision [2021]

Buongiorno e buon giovedì!

Oggi, dopo un’infinità di tempo, torno a parlare anche di serie TV e non solo di libri! Se vi ricordate bene, sapete quanto io sia fan della Marvel e per me era impossibile resistere a una serie legata al MCU, soprattutto visto quello che è successo alla fine di Avengers: Endgame! E mentre aspetto con ansia la nuova fase cinematografica, arriva la recensione della prima serie TV legata alla Fase Quattro!


Titolo WandaVision Ideatori Jac Schaeffer Paese Stati Uniti d’America Anno 2021 Genere Drammatico, sentimentale, sitcom, supereroi Stagioni 1 Episodi 9 Lingua Inglese Cast Elizabeth Olsen, Paul Bettany, Debra Jo Rupp, Fred Melamed, Kathryn Hahn, Teyonah Parris, Randall Park, Kat Dennings, Evan Peters



Wanda e Visione si sono trasferiti a Westview, una piccola cittadina americana dove costruire insieme la loro famiglia e la loro vita. Tutto è perfetto, come in una sitcom americana anni Cinquanta, e la loro vita insieme procede a gonfie vele, salvo qualche intoppo, ma è facile dimenticare cosa non va, soprattutto quando Wanda e Visione possono godere del tempo che le missioni con gli Avengers e poi l’attacco di Thanos hanno sottratto ai due innamorati. Ma fuori da Westview la realtà è ben diversa: a quanto pare, la piccola cittadina è la sede di un fenomeno paranormale di cui Wanda è all’origine ma del quale nessuno conosce le conseguenze su chi, sfortunatamente, si trovava in città nel momento in cui tutto è iniziato. A indagare però arrivano l’agente Woo (l’agente di controllo di Scott Lang – Ant-Man and the Wasp) e Monica Rambeau (la figlia, cresciuta, della migliore amica di Captain Marvel), rientrata al lavoro dopo essere sparita e aver fatto ritorno con il Blip. Woo e Rambeau indagano ma per scoprire cosa Wanda stia facendo, Monica finisce per entrare in città… e nello show!

Tenuti sotto controllo dallo S.W.O.R.D. (un novello S.H.I.E.L.D.), Wanda e Visione vedranno crescere la loro vita perfetta e felice, fino a un inevitabile e incredibile punto di rottura, dove non è affatto facile distinguere i nemici dagli amici. In un crossover continuo tra generi, trame ed eventi accaduti in un ordine cronologico un po’ diverso da quello mostrato nei primi, brevi episodi in bianco e nero, WandaVision si costruisce come una dedicata continua al prodotto seriale occidentale e, soprattutto, americano. Partiamo infatti dal day drama in bianco e nero degli anni Cinquanta, in stile Mia moglie è una strega, per percorrere sessant’anni di storia della televisione e passare dai serial degli anni Sessante e Settanta ai prodotti degli anni Ottanta, o ai live drama degli anni Novanta/primi Duemila, e approdare infine a una nuova idea di serie tv. Ci troviamo infatti davanti a un ibrido a metà tra cinema e televisione, che dal primo prende budget, effetti speciali e attori, mentre del secondo recupera i tempi e l’impostazione frammentata della narrazione. A questi aggiunge poi le possibilità date da internet, cioè quelle di rivedere, fermare e analizzare ancora e ancora i singoli episodi così da cogliere tutti i singoli riferimenti ai mondi da cui attinge e ai quali aggiunge nuovi tasselli.

Pensata per lanciare il Marvel Cinematic Universe nel mondo delle serie tv, e completare quello che già si era tentato di fare con Agents od S.H.I.E.L.D., WandaVision recupera gli attori principali del grande schermo, Elizabeth Olsen e Paul Bettany, ma a loro affianca tutti quei personaggi secondari che si sono visti nei diversi film: abbiamo Darcy (Thor e Thor: The Dark World), l’assistente di Jane Foster, che qui riveste il ruolo di esperta del ramo scientifico, e i già citati Jimmy Woo e Monica Rambeau. Anche se all’inizio ci vuole tanto spirito per collocarli (o meglio, serve riprendersi dal: “Oh mamma, guarda chi è!”), sono loro a sganciare le bombe, le sorprese più gradite e i collegamenti con film o serie ancora da annunciare, in una continua strizzatina d’occhio proprio a quelle pellicole in cui hanno avuto la loro prima apparizione. Tra Easter Eggs mica da ridere, rivelazioni sul passato di Wanda e la misteriosa ragione per cui Visione è ancora in circolazione, WandaVision apre la fase quattro del MCU con tante sorprese e spunti, puntando a una nuova stagione di film in cui tutto potrebbe cambiare in modo imprevedibile.

In questi giorni sto guardando anche la seconda serie uscita, Falcon & The Winter Soldier (e appena uscirà l’ultimo episodio ne arriverà la recensione), ma dopo gli eventi sconvolgenti di questa serie non vedo l’ora che esca il film su Doctor Strange!

Voi avete guardato WandaVision? Impressioni?

Federica 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

The Boys

Comments


bottom of page