OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

[Review Tour] “Un cucchiaio intagliato” di Jayne Davis

Buongiorno e buon lunedì!

Apriamo questa settimana con la recensione di un nuovo romanzo storico di Jayne Davis, pubblicato la scorsa settimana da Vintage Editore, che ringrazio per l’opportunità e per la copia del romanzo!


Galles, 1817. dopo aver rifiutato ogni proposta di matrimonio che le è stata fatta, Isolde Farrington, Izzy per tutti, viene spedita in Galles dalla zia come punizione, volendo il padre darle un assaggio della vita da zitella, con una misera rendita e nessun membro della servitù ad aiutarla. Quando Izzy arriva, scopre, con sua grande sorpresa, che sua zia Genie è sposata con un uomo di mestiere, chiaramente non approvato dalla famiglia di lei, ma che nonostante la situazione economica persino più limitata di quella di Izzy, vive una vita dignitosa e, soprattutto, soddisfacente e felice, prendendo parte al lavoro del marito. Rhys Williams, si trova in Galles per affari e durante il suo primo incontro con Izzy, questa lo scambia per un servitore. Il nuovo ambiente di Izzy le fa guardare la vita con occhi nuovi e non ci vorrà molto prima che guardi con un nuovo sguardo anche Rhys. Quando suo padre, però, scopre che la situazione in Galles è ben diversa da quella che pensava e che Rhys è nel commercio, si apre un abisso per una coppia che ha imparato ad amarsi oltre ogni diseguaglianza.

Izzy ha quasi ventun anni e ha rifiutato diverse proposte di matrimonio, l’ultima delle quali le costa l’esilio in Galles, spedita dal padre presso la sorella nubile come punizione. Il genitore vuole insegnarle com’è tremenda la vita senza gli agi in cui è cresciuta, convinto che basterà un breve soggiorno per convincere la giovane ad accettare la proposta di matrimonio del ricolato – e viscido – pretendente. Ma appena giunta in Galles, Izzy scopre che la zia nubile non è più tale da diversi anni. Zia Eugenia, infatti, si è sposata diventando Mrs Lloyd ed è madre di tre figli, oltre a vivere in condizioni migliori di quelle che il padre ha prospettato a Izzy nello spedirla in Galles.

«Un giorno pieno di sorprese. Vieni, ti faccio vedere la tua stanza, dove potrai toglierti il cappello e la mantellina. Vorresti un altro po’ di tè?» Zia Eugenia ridacchiò. «Avrai bisogno di forze prima di affrontare il loro interrogatorio!»

Certo, con i Lloyd la vita è più semplice che a Londra e anche se all’inizio la giovane sembra essere la classica rampolla di buona famiglia, incapace di interessarsi agli argomenti quotidiani per la famiglia di sua zia e per i suoi ospiti, ben presto Izzy scopre che può esserci molta più soddisfazione e felicità nel frequentare le “classi inferiori” di quelle dai nobili natali, soprattutto grazie alla presenza del giovane Rhys Williams. Dopo un primo, e anche un secondo, incontro non troppo positivo, tra i due giovani si instaura in pochissimi giorni un’intesa sorprendente. Rhys, commerciante di tessuti giovane e intraprendente, mostra a Izzy un nuovo modo di intendere la propria esistenza e lei, di rimando, con la propria curiosa intelligenza dimostra al giovane ex capitano dell’esercito di essere un’alleata e una tentazione in piena regola, anche sa perfettamente che la figlia di un baronetto appartiene a un mondo a lui precluso. Ma le pretese matrimoniali di entrambe le loro famiglie metteranno a dura prova quel legame che, senza conoscerne la ragione, sia Izzy sia Rhys sentono nascere nelle loro anime e ciò che potrebbe dare nuova forza ai loro sentimenti è un’antica tradizione gallese.

«È una tradizione gallese» spiegò Genie. «Un giovanotto regala alla ragazza che ama un cucchiaio come questo, intagliato con le sue stesse mani, questo vuol dire che egli è in grado di provvedere alla propria famiglia con il lavoro delle proprie mani.»

Scritto in terza persona con i punti di vista di entrambi questi giovani innamorati, Un cucchiaio intagliato racconta la loro caparbietà nell’inseguire la felicità quando famiglia e società si mettono di traverso, ostacolandoli in ogni modo possibile, ma dando loro anche degli amici fidati che sono disposti a tutto per aiutarli. Izzy, diminutivo di Isolde, è una giovane lady che si dimostra dotata di coraggio, spina dorsale e determinazioni sufficienti non solo a farle sfidare la società patriarcale dall’inizio alla fine, ma anche a spingerla a lottare per inseguire e realizzare il futuro che vuole per se stessa e per colui che ama, un giovane che non la tratta come una proprietà ma come una sua pari estremamente capace. E Rhys è affascinato tanto dal carattere della giovane quanto dalla sua bellezza, dal suo sapersi prendere gioco di sé, oltre che dalla prontezza del suo spirito nell’imparare cosa nuove e nel superare le difficoltà. Il suo senso dell’onore, del rispetto, uniti a un acume e a un sarcasmo invidiabili, fanno di questo giovane commercianti un gentiluomo ben più meritevole di chi lo è per nascita e titolo.

«Gli ho chiesto perché non potevo partecipare al tuo matrimonio, e cosa c’era di sbagliato nel voler essere felici.»

Lo stile di Jayne Davis è delicato per quanto riguarda l’aspetto romantico della storia tra Rhys e Izzy, il che lo rende perfetto per raccontare la loro storia d’amore mostrando le sfumature dei loro caratteri con attenzione, insieme a dimostrare l’insensatezza di certe regole sociali davanti alla felicità delle persone. Particolare attenzione è data al tema dell’indipendenza femminile e del matrimonio, grazie anche al personaggio di zia Genie, il che rende Un cucchiaio intagliato anche un volume del tutto anti classico e moderno, compreso nel modo in cui viene reinterpretata un’antica tradizione matrimoniale gallese.

È una lettura che vi super consiglio, perché questa autrice è davvero incredibile. Ma, essendo questo un Review Tour, vi ricordo anche di non perdervi le altre tappe dove si è parlato di Izzy e Rhys 😍 ecco il calendario

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo

Federica 💋

#romancestorico #regency #JayneDavis #ReviewTour #recensione #Uncucchiaiointagliato #libri #VintageEditore

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti