top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

[Review Tour] “The Bone Witch” di Ivy Asher

Buongiorno!

A chiudere il mese di settembre arriva la recensione di un libro uscito giusto una settimana fa. Si tratta di The Bone Witch di Ivy Asher, primo volume di Le Cronache delle Ossa, serie fantasy ambientata nel nostro mondo e pubblicata da Heartbeat Edizioni, che ringrazio per la copia digitale.

Cover cover

Titolo

The Bone Witch

Titolo originale

The Bone Witch

Autore

Ivy Asher

Traduzione

T. Gallicchio

Saga

Le Cronache delle Ossa #1

Editore

Heartbeat Edizioni

Pubblicazione

Settembre 2023

Genere

Fantasy, New Adult

Formato

Cartaceo (15,90€) ~ Digitale (3,99€)

Pagine

310

Acquisto

Nemmeno in un milione di anni avrei mai potuto pensare che le Ossa scegliessero me.

Il potere e la magia erano destinati a un altro membro della famiglia. Almeno, è ciò che speravo.

Ma ora mia nonna Ruby non c’è più e ci sono delle ossa sul tavolo della mia cucina.

Pensavo che il risentimento dei miei parenti mi avrebbe dato del filo da torcere; invece, non ho nemmeno il tempo di pensare a loro perché il vero problema bussa alla porta, con intriganti occhi verdi e un sorriso che farebbe capitolare qualunque donna.

Si chiama Rogan Kendrick, ed è convinto che qualcuno mi stia dando la caccia per prendere i miei poteri. Secondo lui, sono la prossima.

Non avrei mai voluto far parte di questo mondo, ma alla magia non importa di ciò che voglio io e ora devo fare i conti con questa realtà.

Non so a cosa pensassero i miei antenati quando mi hanno scelta, ma gli renderò pan per focaccia. Il mio nome è Lennox Osseous, ma voi potete chiamarmi la Strega delle Ossa.

Greek

Lennox Osseus fa parte di una famiglia di streghe, una che ha il potere di controllare le ossa, ma tutto pensava fuorché di essere l'erede di sua nonna Ruby. È stata convinta che la prossima strega delle ossa in linea di successione fosse sua cucina Gwen, per questo quando un sacchetto viola si materializza nel suo appartamento viene colta dal panico e dal dolore più profondo. È lì dentro che sono contenute le ossa per la divinazione, quelle che fino a poco tempo prima appartenevano a sua nonna e che quindi adesso hanno scelto lei per continuare la stirpe magica, ma ciò significa che sua nonna Ruby è appena morta. E lei non ha la benché minima idea di cosa fare adesso che il passaggio di consegne è avvenuto.

Perché ci sono regole da seguire quando una nuova osteomante riceve la propria magia e Lennox si ritrova a seguire una memoria altalenante alla ricerca di un senso per le proprie azioni e per la vita che l’aspetta da adesso in avanti. Almeno finché Rogan Kendriks non entra nel negozio di famiglia e scombina tutti i suoi piani.

Dentro di me c’è qualcosa, qualcosa a cui non ho mai badato e che non voglio riconoscere ora, ma che mi sembra giusto. Sono la nuova strega delle ossa.

Coinvolta suo malgrado nella ricerca del fratello di Rogan, come anche costretta a un legame dall’apparenza inscindibile con l'affascinante strega del sangue che le ha scombinato la vita, Lennox deve mettere da parte le tappe da seguire per prendere possesso del proprio titolo e rimboccarsi le maniche in una ricerca sempre più pericolosa e complicata, una che la porterà a scoprire segreti legati al passato e agli ultimi momenti di vita di sua nonna, oltre che alle difficoltà affrontate da Rogan ed Elon Kendriks, il primo dei quali rappresenta per Lennox una spina nel fianco, oltre che è una gran bella distrazione.

E mentre insieme cercano di scoprire cosa ne è stato di Elon, e delle altre streghe che sono scomparse come lui, lei e Rogan si ritrovano sotto le mire dell’Ordine, il governo delle streghe, perché sembra che qualcosa voglia coinvolgerli a tutti i costi nelle sparizioni. E a Lennox non resterà che fidarsi dell’uomo che l’ha incatenata a lui senza il suo consenso. Sarà la scelta giusta? Oppure si rivelerà lo sbaglio capace di metterla ancora più in pericolo?

È come se avesse inciso il suo nome ovunque dentro di me, e tutto quello che voglio fare è grattarlo via.
Foto libreria

Il primo aspetto che mi fa propendere a favore di questa serie, o meglio del primo volume di quella che si prospetta una serie tanto divertente quanto appassionante, è l'ambientazione scelta dall’autrice. Spaziando tra il Massachusetts e il Tennessee, con diversi riferimenti non solo alle credenze magiche di Salem e dintorni ma anche stuzzicando la curiosità dei lettori con tante piccole chicche di cultura popolare, soprattutto legate alla musica, The Bone Witch mi ha colpita per l’accuratezza del mondo in cui è ambientato e, cosa che sembra scontata ma non lo è, per la sua semplicità. Perché Lennox vive nel nostro mondo e prima dell'arrivo delle ossa sul suo tavolo della cucina è una trentenne come tante se ne possono incontrare dovunque. Poi, quando sua nonna muore per cause naturali, la parte magica del creato, che tanto spesso ha messo da parte perché incapace di credervi, torna di prepotenza nella sua vita e la coglie impreparata per tutto ciò che deve affrontare da adesso in avanti. È un po' come si, domani, scopriste che tutte le creature dei libri di fantasia esistono e voi dovevate solo ereditare i poteri magici da un vostro antenato.

Questo stacco tra un prima e un dopo rende anche la misura dell'incapacità di Lennox di far fronte alle difficoltà che si trova ad affrontare sin dal primo giorno. Di per sé, è una protagonista sboccata, irriverente, sarcastica e senza filtri che nasconde forse il proprio timore dietro uno strato di spavalderia che la rende, dal mio punto di vista, adorabile. Non è timida, indifesa o si lascia sopraffare dalle difficoltà perché “non spettava a lei tutto quello che le capita”, E anche si sa di dover lavorare sodo per recuperare gli anni d’istruzione persi, è disposta rimboccarsi le maniche per fare il proprio dovere.

Soprattutto se a guardarla compiere i primi passi nel mondo magico c'è un emomante (strega del sangue) di nome Rogan Kendriks, che sa tutto di magia, ha studiato per anni e continua a stuzzicarla con la sua saccenteria, i suoi silenzi, la sua aria da ragazzaccio con maniere da gentiluomo. Con il suo aspetto. E i suoi bellissimi, affascinanti, ipnotizzati occhi verdi.

Nota per me: niente più minacce sessuali. Non credo che il piano potrebbe reggere.

Lo stile utilizzato da Ivy Asher in questo fantasy new adult è capace di invogliare a leggere finché non si giunge all'ultima pagina, permette un'esperienza fluida e coinvolgente all'interno di questo mondo magico ma molto simile, se non del tutto identico, al nostro. I personaggi, nonostante il punto di vista sia quello di Lennox per tutta la narrazione, sono ben delineati ed emergono pagina dopo pagina in tutta la loro complessità, pur lasciando diverse questioni in sospeso e che aspettano solo di essere risolte nei prossimi volumi. Questo un po' frena gli aspetti positivi della narrazione perché sembra che tutti i tasselli del puzzle disposti nel libro non arrivino a un dunque, ma soltanto a un cliffhanger finale che lascia tutto in sospeso (e un po' fa arrabbiare, oltre che desiderare il secondo volume tipo subito).

A controbilanciare, cioè chi Lennox è veramente una protagonista sui generis che personalmente ho adorato, perché la sua incapacità di filtrare i pensieri tra cervello e bocca strappa decisamente ben più di una risata. E la rende una giovane donna un po' pervertita, ma tanto tanto simpatica.

Spero che nel prossimo volume non solo vengano chiarite le dinamiche rimaste in sospeso qui, ma si possa finalmente giungere alla conclusione che lascia prospettare il lento ed evidente slow burn tra questi due personaggi.

3,5 stelle

Ancora grazie alla casa editrice per avermi fatto leggere questo libro e soprattutto per averlo portato in Italia! È consigliato soprattutto se adorate le protagoniste veraci e lontane dall'esempio di Bella Swan.

Federica 💋

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page