top of page

[Review Tour] “Nella buona e nella cattiva sorte" di Martha Waters

Buongiorno!

A chiudere questa settimana arriva la recensione per il review tour di Nella buona e nella cattiva sorte, primo volume della serie di Martha Waters ambientata nel periodo della Reggenza e pubblicata da Heartbeat Edizioni proprio questa settimana.

Titolo

Nella buona e nella cattiva sorte

Titolo originale

To Have and to Hoax

Autore

Martha Waters

Traduzione

E. Arcoleo

Saga

The Regency Vows #1

Editore

Heartbeat Edizioni

Pubblicazione

Febbraio 2023

Genere

Romance storico

Formato

Cartaceo (15,90€) ~ Digitale (4,99€)

Pagine

278

Acquisto

Cinque anni fa, Lady Violet Grey e Lord James Audley si incontrarono, si innamorarono e si sposarono. Quattro anni fa ebbero una lite tremenda e da quel momento si parlano appena. Il loro amore passionale si è ridotto a gesti di gelida cortesia. Tuttavia, quando Violet riceve una lettera in cui le annunciano che James è caduto da cavallo e che si trova nella loro casa di campagna, privo di sensi, corre da lui e lo trova alla taverna in perfette condizioni, ignaro della preoccupazione della moglie.


Violet è oltraggiata, James è confuso. E la distanza tra di loro non è mai stata così evidente. Poiché vuole impartire una lezione al marito, decide di fingersi malata. James capisce subito la verità, ma preferisce stare a quel gioco di manipolazioni, fatto di attori che si travestono da medici, minacce di viaggi in Svizzera, false amanti e molti tentativi di seduzione tra marito e moglie che forse non si odiano tanto quanto credevano. Riusciranno a superare quattro anni di rancore oppure continueranno a negare il legame che li unisce?


Con eleganza e romanticismo, Nella buona e nella cattiva sorte è una commedia romantica, divertente e perfetta per i fan di Jasmine Guillory e Julia Quinn.

Dopo un anno di matrimonio ricco di amore e passione, sentimenti scatenati e impossibili da arginare seppur dopo essersi incontrati i fidanzati nell'arco di una stessa sera, Violet e James hanno passato gli ultimi quattro anni nella freddezza più totale, un classico matrimonio inglese di cortesia all’interno del quale entrambi hanno l'altro come artefice della loro infelicità.

Nulla si smuove all'interno del loro rapporto, almeno finché James non subisce un grave incidente a cavallo e Violet si ritrova a fare i conti con la possibilità di perderlo dopo aver sprecato anni a non parlargli a causa di un brutto litigio che li ha allontanati in modo forse irreparabile. È convinta di poter cambiare le cose se solo le venga data un'altra possibilità con suo marito. Peccato che James non stia affatto male, o per meglio dire, che sia guarito in fretta e che la incroci a metà strada tra la città e la campagna, apostrofandola in malo modo per la preoccupazione mostrata nei suoi confronti.

L'indifferenza dimostrata è la scintilla che fa scattare la rabbia di Violet e che la spinge a ideare un piano per ripagarlo con la stessa moneta.

Fu ricompensata con un sorriso veloce che gli trasformò il viso. In quell’istante pensò che sarebbe stato un evento importante se le avesse fatto dono di un altro sorriso, anche se era un pensiero ridicolo.

Fingersi malata di consunzione ai primi stadi è solo l'inizio di una vendetta il cui scopo è dimostrare al marito che la ritiene ancora importante, che per lei non ha perso l'interesse e anzi che nutre ancora dei sentimenti nonostante gli anni passati a ignorarsi. Una vendetta che James comprende subito accorgendosi di come sua moglie stia mentendo sulla malattia e dandole corda per vedere fin dove è disposta a spingersi nella loro personale guerra fatta di sotterfugi e ripicche, accompagnate però da pensieri tutt'altro che astiosi, ma caratterizzati da una passione e da un senso di speranza verso la possibilità di ritrovare l'amore che li ha legati in modo inaspettato sin dall’inizio e che sembra essere stato spezzato da una serie di incomprensioni. Il problema è che entrambi non hanno limite quando si tratta di attirare l'attenzione l'uno dell’altra e di trovare modi sempre nuovi e complessi per spingersi ad ammettere di aver sbagliato. Cosa che ovviamente non accade mai.

Immaginò come sarebbe stato non potergli parlare più, toccarlo, baciarlo… e si sentì vuota. Come se una parte fondamentale e senza nome fosse morta con lui.

Un romanzo dove per buona parte vive il ricordo della passione più che mostrarla direttamente, Nella buona e nella cattiva sorte è un po’ uno slow burn (dove la passione cresce piano) perché per la testardaggine e l’orgoglio di James e Violet, passano più tempo a litigare e a desiderarsi in segreto che ad affrontare l’attrazione e la chimica che sanno esserci tra loro o a parlare a cuore aperto come dovrebbero fare (come tutti, dalle amiche e degli amici di Violet e James al fratello di quest’ultimo, dicono loro di fare). Invece lei si lascia infiammare dall’apparente facciata imperturbabile di James e progetta ritorsioni sempre più fantasiose per spingerlo a notarla, mentre lui si trincera dietro le esperienze vissute con il padre e dimentica quanto fosse facile fidarsi di Violet al di là di tutte le ragioni che sembrano additarla come una persona non degna della sua fiducia.

D’un tratto, Violet si ritrovò a corto di parole. Era insolito per lei. Non aveva una risposta per lui, perché sapeva che era la verità.

È una lettura divertente per tutti i litigi che si scatenano tra i due protagonisti, ma lascia anche tanta voglia di arrabbiarsi con loro e spingerli a parlare come dovrebbero per giungere a un lieto fine non solo meritato ma anche desiderato da entrambi, e da chi legge, mentre si resta affascinati e, sì, anche elettrizzati dalle parti romantiche del romanzo e dalle scene dove James e Violet lasciano campo libero alla passione e ai sentimenti invece che alla logica e ai ricordi dolorosi.

Lo stile dell'autrice è fresco e leggero, capace di strappare risate e sorrisi nei momenti più impensabili, ma anche di coinvolgere ed emozionare quando i suoi protagonisti si perdono nell'amore che li accomuna e che li spinge, forse un po' scioccamente, a ideare ripicche e sotterfugi per attirare la reciproca attenzione. Una lettura che avrei voluto vedere procedere un po' più velocemente nell'aspetto romantico, ma perfetta per alleggerire la giornata e regalare emozioni positive, oltre che a fare sospirare quando si tratta di scorgere la passione di James e Violet!

Come volume ha un finale auto conclusivo e sono super curiosa di scoprire i prossimi protagonisti della serie, che sono già stati tutti introdotti in questo primo volume come gli amici più cari di James e Violet.

So già che ne vedremo delle belle, e non vedo l'ora di leggere le nuove avventure!

Conoscete l'autrice? Vi piacciono i romanzi ambientati nell'Inghilterra di questo periodo? Vi aspetto nei commenti!


Federica 💋

Comments


bottom of page