OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

[Review Tour] “Changed – Il canto dei grilli” di Grazia Cioce

Buongiorno a tutti e buon giovedì!

Come vi dicevo la settimana scorsa, oggi torniamo al Review Tour dedicato alla trilogia di Grazia Cioce. Oggi, in particolare, parliamo del secondo volume, un romanzo distopico che ho divorato in meno di un giorno! Prima di passare alla recensione (che vi consiglio di non leggere per evitare gli spoiler se ancora vi manca il primo volume), un grazie alla casa editrice per la copia digitale del romanzo.


Changed: Il canto dei grilli (Trilogia della Mutagenesi Vol. 2) di [Grazia Cioce]

Kimberly Spencer è stata rapita e resettata. Non ricorda chi sia e non ricorda nulla delle persone che ama. Ma la speranza è un filo d’acciaio che la tiene in vita e la riporterà, poco alla volta, a riappropriarsi della propria esistenza. Insieme ad Aaron e Greg, Kimberly affronterà un viaggio che la porterà a scoprire nuovi orrori celati dietro la Repubblica, ma anche una nuova forza. L’amore che prova per Aaron e la determinazione per sconfiggere la MMGI le basteranno per salvare la sua vita e quella dei suoi cari? Riuscirà il canto di un solo grillo a cambiare il mondo?

Kimberly ha cercato di salvare il proprio amico dalla MMGI, il gruppo che vuole far cadere la Repubblica e istituire il dominio delle mutazioni, ma consegnarsi a David, l’ex fidanzato che la perseguita da anni, non solo non l’ha portata a salvare Greg, ma l’ha messa anche al centro del piano ordito dall’ex per rapirla e cancellarle la memoria. Ora Kimberly non ha più idea di chi lei sia. Sa solo di aver avuto un incidente e di essere sposata con David, un uomo bellissimo, paziente e disposto a tutto per la donna che ama, anche a nasconderle la verità e strapparle tutto ciò che fa parte della sua vita per tenerla al sicuro.

Mi guardo attorno in attesa che qualcosa si accenda nella mia testa, un riconoscimento che rimetta a posto tutti i tasselli, ma non accade nulla. Non so dove sono. Non so chi sono. Respiro affannosamente e cerco di calmarmi.

Il tempo passa e la nuova Kimberly trova un equilibrio in questa sua seconda esistenza. Se ciò che fa parte del suo passato non tornerà più, allora è bene andare avanti e vivere con David quei sentimenti che rinascono in lei ma che, purtroppo, non riescono a riempire quel vuoto che ancora sente dentro di lei. Le manca qualcosa che non sa definire e forse i pezzi del puzzle ritrovano il loro posto quando, con sua immensa sorpresa, scopre nella propria giacca il tesserino di un miliziano della Repubblica, un uomo a cui si sente legata e che, poco dopo, si presenta a casa sua dicendole di essere venuto a salvarla.

Siamo quello che siamo perché ancorati al nostro passato. Ma io non sento di avere un passato. Cosa sono io, quindi?

Changed – Il canto dei grilli si apre esattamente dove si è concluso il primo volume e ci porta alla scoperta della nuova vita di Kimberly con un doppio punto di vista. A raccontare i mesi trascorsi lontana da Aaron è sia lei, sia David, aprendo la storia anche alle ragioni dell’uomo che le ha portato via tante cose, ma con un intento davvero altruistico: proteggerla. Tra Kimberly e David si vengono a scoprire tanti dettagli sul passato di questa protagonista davvero speciale, si assiste al cambiamento inevitabile che avviene in lei quando realizza di aver vissuto in una menzogna per mesi e ritrova una parte di lei che non credeva le sarebbe potuta mancare. Personalmente, per quanto capisca i sentimenti che muovono le azioni di David, non le condivido in linea di principio e questo mi ha impedito di provare empatia verso di lui, anzi ho gioito tantissimo nella ricomparsa del bel miliziano sicuro di sé, ma devastato dalla scomparsa di Kimberly e disposto a giocarsi pure la propria normalità per stare accanto a lei fino alla fine. Soprattutto adesso che Repubblica e MMGI si mettono in mezzo e minacciano l’esistenza di Kimberly e di tutti gli essere viventi che sono diversi (mutazioni o no).

La verità… la voglio e la temo. Sento che la mia vita cambierà. Inspiro con forza e la presa di Aaron sulla mia spalla aumenta. È come se mi avesse dato una spinta a oltrepassare quella soglia. E la varco.

Anche in questo secondo volume si riconferma lo stile accattivante dell’autrice, capace di inchiodare lo sguardo alle pagine finché non si giunge all’ultimo capitolo e alle sconvolgenti rivelazioni sulla Repubblica, ma anche sul siero per la memoria che è stato somministrato a Kimberly e che dà un bello scossone alla vicenda e ai futuri sviluppi della trama. In Changed, come già in Insertion, non mancano intrighi, azione e sentimenti a profusione che spingono a divorare (letteralmente) le pagine, per scoprire come e quanto questa realtà distopica è simile alla nostra e se, tra le mille difficoltà che si parano loro davanti, Kim e Aaron riusciranno a trovare la felicità.

E adesso si attende solo la conclusione della saga, nonché dei Review Tour dedicati! Giovedì prossimo, infatti, ci aarà l’appuntamento conclusivo con questa trilogia che mi sta piacendo sempre di più!

Ma, nell’attesa di conoscere la conclusione della storia di Kimberly e Aaron, vi lascio il calendario con tutte le tappe da seguire per conoscere le diverse recensioni collegate a questo Review Tour:

Federica 💋

#paranormalromance #GenesisPublishing #LaTrilogiadellaMutagenesi #ReviewTour #distopico #GraziaCioce #recensione #ChangedIlcantodeigrilli #libri

0 commenti