top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

[Review Tour] “Bello e Arrogante" di T. L. Swan

Buongiorno!

Anche il nuovo mese si apre con un Review Tour, questa volta dedicato all’ultimissima uscita in casa Queen Edizioni. Parliamo del secondo volume della serie The Miles High Club di T. L. Swan: Bello e Arrogante!

Grazie alla CE per la copia e-Arc e per l’opportunità!

Titolo

Bello e Arrogante

Titolo originale

The Takeover

Autore

T. L. Swan

Traduzione

V. Chioma

Saga

The Miles High Club #2

Editore

Queen Edizioni

Pubblicazione

Aprile 2023

Genere

Contemporary Romance

Formato

Cartaceo (15,90€) ~ Digitale (3,99€)

Pagine

450

Acquisto

Ho conosciuto Tristan Miles quando ha cercato di acquisire la compagnia del mio defunto marito.

Era potente, arrogante e tremendamente attraente, e l’ho subito detestato con tutta me stessa.

Sono rimasta sconvolta quando mi ha chiamata tre giorni dopo per invitarmi a uscire.

Preferirei morire anziché frequentare un uomo come lui, anche se devo ammettere che il suo invito ha fatto bene alla mia autostima. Rifiutarlo è stata una delle gioie più grandi di quest’anno.

Sei mesi dopo, lo rivedo a una conferenza in Francia a cui è stato invitato a parlare.

È sempre arrogante e irritante, ma questa volta sembra anche sorprendentemente affascinante.

Quando mi guarda, sento un brivido corrermi giù per la schiena.

Ma non posso cedere.

È un playboy in completo elegante, e io sono una vedova con tre figli scapestrati.

Devo solo arrivare alla fine della conferenza.

Perché sanno tutti che Tristan Miles ottiene sempre ciò che vuole… e ora vuole me.

Claire Anderson ha perso suo marito Wade in un incidente cinque anni prima e da allora cresce da sola i loro tre figli, oltre a gestire la società di comunicazioni che hanno aperto insieme all'inizio del loro matrimonio. Tuttavia, le cose per lei non sono facili, non quando il mercato marcia contro di lei per mettere in crisi l'attività di famiglia, quella che Wade avrebbe tanto voluto lasciare in eredità a Fletcher, Harrison e Patrick, i tre ragazzi per i quali Claire farebbe di tutto.

Tranne cedere il sogno di una vita al borioso quanto affascinante Tristan Miles, secondo dei quattro fratelli proprietari della Miles Media e con la fama di spietato uomo d’affari, uno che non si fa scrupoli ad acquistare la concorrenza in difficoltà per eliminarla dal mercato. Un uomo tanto sicuro di sé da spingere Claire a rifiutare la sua proposta di acquisizione mandandolo a quel paese.

Tutto solo per ritrovarlo sei mesi dopo, in Francia, come ospite d'onore in una conferenza dedicata all'autorealizzazione e al cambiare sé stessi per ottenere più successo nella vita, un successo che Claire vuole costruire per mantenere viva la memoria di Wade e dare ai suoi figli ciò che lei e il marito hanno sempre desiderato per loro.

Ho perso l’entusiasmo per qualsiasi cosa. La spensieratezza è stata sostituita dall’animosità.

Sono sei mesi, tuttavia, che Tristan non riesce a togliersi dalla testa la focosa e determinata amministratrice della Anderson Media, Claire, la sola che lo abbia rimesso al proprio posto pur di non vedersi portar via la propria società e tutto ciò che significa per lei. È la donna che ha affollato i suoi pensieri e ha sconvolto i suoi desideri, tanto da essere disposto a tutto pur di conquistarla durante la settimana in Francia. Perché se c'è una cosa di cui Tristan è certo è che Claire, pur negandolo, ricambia fino in fondo l’attrazione che sente divampare tra loro ogni volta che sono insieme, ogni volta che Claire sfodera un commento sarcastico contro di lui. Un’attrazione che alla fine si ritrovano a esplorare e in cui Claire non vede nulla di male, a patto che resti confinata nella settimana passata all'estero.

E ne a tutte le intenzioni, perché sa che, oltre alla differenza di età, al di là dell'essere una madre di tre figli, lei e Tristan appartengono a due mondi completamente diversi, dove nessuno dei due ha intenzione di portare avanti una relazione seria, anche se per motivi diametralmente opposti. Peccato che Claire non abbia fatto i conti con la determinazione di Tristan Miles e con il suo mantra: lui ottiene sempre ciò che desidera. E questa volta i desideri dello scapolo più sexy e ricercato di New York puntano tutti su di lei.

Tristan Miles è davvero come il cioccolato. Ricco, delizioso e sopraffino. Dà piacere, ma in fin dei conti è terribile per la salute.

Date le premesse, ho iniziato la lettura di questo libro aspettandomi un classico enemies-to-lovers, uno dove il personaggio maschile di turno presenta tutti i caratteri che, come Claire ci descrive, lo identificano come il classico CEO tutto affari e spietatezza. Invece, al di là di questo aspetto superficiale, leggere Bello e Arrogante si rivelata un'avventura ricca di sorprese, sentimenti, lacrime e risate a non finire grazie tanto al carattere di Tristan, alle interazioni stuzzicanti tra lui e Claire e, soprattutto, grazie alla presenza dei tre Anderson più piccoli, Fletcher, Harry e Patrick. L’incontro tra Tristan e i figli di Claire è un momento (estremamente) esilarante e capace di cambiare le carte in tavola non solo per i due protagonisti principali, ma soprattutto per le dinamiche interne alla famiglia e quelle nella vita di Tristan.

Se da un lato abbiamo infatti una mamma single a tutti gli effetti, che ha con i figli un rapporto complesso e turbolento, soprattutto con i due più grandi, Fletcher e Harry, e che cerca in tutti modi di preservare per loro il ricordo di una persona cara che non c'è più, dall'altro ci si ritrova davanti a un uomo che non si è mai preso responsabilità dal punto di vista umano e relazionale e che qui è costretto a fare i conti con tre ragazzi che vanno dai 18 ai 9 anni, tutti bisognosi di una qualche attenzione e tutti pronti a mettergli i bastoni tra le ruote per quel che riguarda l'entrare nelle dinamiche della famiglia Anderson e, in modo particolare, nel rappresentare un potenziale compagno per la loro mamma.

Mi bacia una tempia, premendo il viso contro il mio. «Perché non era te.»

L'aspetto romantico del romanzo è sicuramente ben scritto e permette di entrare in sintonia con Claire e Tristan, di emozionarsi e di sentire battere forte il cuore, ma quello che mi è piaciuto di più dell'intera storia è proprio il coprotagonista maschile e il suo approccio verso i tre figli della donna che desidera.

Perché Tristan è consapevole che, per arrivare a lei, deve conquistare anche loro, ma nel farlo sviluppa una sorta di cameratismo competitivo per il quale impara a conoscerli molto più di quanto si sarebbe mai aspettato all'inizio, o quanto avrebbe mai creduto di poter desiderare. Questo rapporto con i tre figli di Claire rende la lettura tenera e interessanti sotto un altro punto di vista che non è quello romantico, ma piuttosto quello umano e rappresenta un motivo di riscatto per una famiglia andata in pezzi e per due persone che, in modi diversi ma comunque molto simili, cercano una ragione capace di dare alle loro azioni e alla loro giornata un senso.

Claire e Tristan, pur con due approcci molto diversi, protettivo quello di lei e determinato quello di lui, si pongono come obiettivo il benessere di questi tre ragazzi senza un papà, bisognosi di attenzioni e di cura, e sono proprio loro tre, Fletcher, Harry e Patrick, a esporsi in modo completo e con il cuore in mano quando il lieto fine sembra scivolare via a causa delle paure di Claire e dei bisogni di Tristan.

Un romanzo che non è il classico romance a due e che sono certa vi lascerà senza parole.

Bello, bello, bello! Adesso non vedo l'ora di leggere il prossimo volume della serie dedicata ai fratelli Miles!


Federica 💋

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page