top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

[Review Tour] "Behind" di Monique Scisci

Buongiorno!

Apriamo il mese come si è chiuso: con un review tour! Oggi parliamo di Behind di Monique Scisci, una lettura che mi ha sorpresa e fatta emozionare davvero molto.

Grazie alla casa editrice per la copia omaggio del romanzo.

Titolo

Behind

Autore

Monique Scisci

Editore

Queen Edizioni

Pubblicazione

Maggio 2023

Genere

Contemporary romance, dark romance

Formato

Cartaceo (15,90€/18,90€) ~ Digitale (3,99€)

Pagine

480

Acquisto

Intendo proteggerla, ma non so come ci riuscirò se sono io il pericolo più grande.

Quando Amelia accetta di lavorare in Inghilterra, non sa che la sua vita sta per cambiare per sempre. Una volta varcati i cancelli di Dawnhill House, tuttavia, si scontra subito con il suo nuovo datore di lavoro; lo schivo, autoritario e affascinante Ethan Birdwhistle.

A complicare le cose, Ethan ha un gemello di nome Julian, la sua perfetta nemesi; un uomo pericoloso, a detta di tutti.

Benché Amelia sia decisa a non lasciarsi distrarre da assurde faide familiari, tra le mura della tenuta però sembra impossibile mantenere il distacco professionale che si è imposta. Ethan si dimostra sfuggente, ma non riesce a nascondere il suo interesse nei confronti della giovane istitutrice, mentre Julian, dal canto suo, è intenzionato a sedurla, con ogni mezzo.

Tra antichi rancori, una passione travolgente, segreti inconfessabili, e un sentimento improvviso e ostinato, riuscirà Amelia ad accettare che, a volte, l’oscurità è l’unica luce possibile?


Partita da Milano convinta di passare i prossimi tre mesi a lavorare come domestica, Amelia si ritrova in un’antica dimora sperduta nella campagna inglese, a Downhill House, come insegnante privata della giovane e viziata (e tanto sola) Olive Birdwhistle. Se vuole tornare a casa con i soldi sufficienti a iniziare il master il prossimo anno, Amelia deve fare buon viso a cattivo gioco, rimboccarsi le maniche e convincere la sua riluttante pupilla a collaborare. E soprattutto ignorare il suo taciturno, autoritario (e bello da togliere il fiato) padre, Ethan Birdwhistle.

O anche il fratello gemello del suo datore di lavoro, come tutti in quella casa le consigliano e ordinano di fare. Perché Julian, bello anche lui come il peccato, è diretto, malizioso, scostante e capace di distruggere tutto ciò che tocca. Persone comprese. Ma Amelia è appena uscita da una relazione disastrosa, non ne vuole sapere di complicazioni in un soggiorno che ha un solo scopo: guadagnare abbastanza da poter tornare a casa e ricominciare la sua vita.

Purtroppo non ha fatto i conti con due aspetti importanti: l’attrazione mentale, e non, verso quell’enigma che è Ethan; e la determinazione di Julian nel mettersi in mezzo a tutto ciò che riguarda la vita del gemello, sia che si tratti di affari, sia della vita privata, insieme la naturale, strepitosa alchimia fisica che la travolge quando finalmente si trovano faccia a faccia, entrambi capaci di scorgere l’uno nell’altra qualcosa che li attrae come una sirena. Una sensazione potente, pericolosa e impossibile da arginare. Ma Amelia che prezzo è disposta a pagare per seguire il proprio istinto e il proprio cuore?

La signorina Redighieri, invece, è curiosa e ostinata: sembra affascinata dal mio mondo, come se avesse appena varcato un confine inesplorato, e se ne infischia della mia tangibile riluttanza.

Perché più tempo passa con Ethan e Julian più l’attrazione si mescola a sentimenti che la confondono, che esaspera una rivalità tra loro dalle radici profonde e che sembra toccare picchi mai raggiunti prima. Perché da quando Amelia è arrivata a Downhill House, Ethan e Julian, da sempre l’uno l’opposto dell’altro, si dicono d’accordo su un solo punto: lei è diversa, lei è perfetta ed è in grado di lenire le ferite del passato, per entrambi. Peccato che ci sia già stata un’altra donna prima di lei, e che tutto sia andato a rotoli quando è diventata l’oggetto del desiderio di tutti e due. Quando Julian le ha spezzato il cuore con il proprio animo spezzato e corrotto.

Amelia però, davanti a tutte le voci e gli intrighi, riesce a scorgere qualcosa in lui, una fiammella di speranza accerchiata dall’oscurità più penetrante che la attira e chiama, trascinandola in una storia che sembra essere già scritta. Perché non importa quanto entrambi dicano di tenere a lei, i segreti inestricabili che nascondo e che hanno dato vita al loro odio li rendono inseparabili. Ethan non esiste senza Julian, Julian è perso senza Ethan, ed entrambi potrebbero finire con spezzarle il cuore e l’anima.

Mi guardava come se a un tratto fossi diventata il centro esatto dell'universo. Nel suo sguardo ho letto timore e bisogno, e ho avuto l'impressione che stesse combattendo contro sé stesso.

Behind è stata una lettura inattesa, sorprendente e che ho divorato in un paio di giorni perché volevo sapere cosa sarebbe accaduto alla pagina successiva. No, non per scoprire quale fosse l’origine dell’odio profondo e viscerale tra i gemelli Birdwhistle, il loro oscuro segreto. Ammetto, un po’ a malincuore, di aver compreso quale fosse molto, molto, presto, ma nonostante non abbia avuto questo grande shock quando è effettivamente emerso, ho apprezzato davvero tanto la storia. Anzi, credo di averla apprezzata e amata di più perché sapevo bene cosa andava a chiamare in causa. E lo stesso ho fatto con i personaggi.

Amelia è una giovane donna che ha ancora tutta la vita davanti, eppure si porta addosso un dolore tangibile, il suo passato le ha lasciato cicatrici profonde nel cuore e nell’animo. La vita e le persone sono state crudeli con lei, ciononostante Amelia è buona e determinata a costruire una vita giusta, cercando di fare del bene piuttosto che essere cinica o egoista. È una luce che si trova accerchiata da due oscurità diverse, quelle di Ethan e Julian, entrambe nate da un evento doloroso della loro infanzia e che li rende, in modo diverso eppure simile, capaci di ferire gli altri anche, e soprattutto, quando cercano di proteggerli.

Sembra quasi che goda nel farsi odiare, come se per lui fosse una missione. Non sono convinta che sia pericoloso; Julian è semplicemente troppo intenso.

Ethan e Julian, grazie ai loro punti di vista alternati a quello di Amelia, ci permettono di entrare nel loro mondo attraverso uno sguardo spesso confuso e tanto sofferente. Li ho amati entrambi (sì, be’, di più Julian, ovvio, ma Ethan mi ha super commossa) ed è stato davvero bello leggere le loro differenze attraverso le parole dell’autrice, scoprire la portata del loro legame e come questo, nelle sue contraddizioni, nell’odio e nel ricercarsi a vicenda, li porti a gravitare attorno a Downhill House come attorno a un perno ma dalle caratteristiche negative, il fulcro di tutto ciò che è andato a rotoli nelle loro esistenze. Potrei elencarvi le particolarità dei singoli caratteri, dirvi che Ethan è riservato, taciturno e maniaco del controllo mentre Julian risulta sfacciato, diretto e una mina vagante. Che tra i due è però Julian a isolarsi di più e a fuggire la presenza delle persone, quando Ethan non è che le tollera, ma nemmeno passa il suo tempo chiuso tra quattro mura. E anche dopo averlo fatto, sono convinta che la bellezza Romantica (è di proposito in maiuscolo, perché mi riferisco proprio al Romanticismo) dei due fratelli risieda nel loro rapporto, nel vederli gravitare l’uno attorno all’altro, e ad Amelia, per poi scontrarsi.

È una lettura che non potete fare a cuor leggero, perché farete due torti: il primo a voi stessə, e finirete per non cogliere tutte le meraviglie che nasconde; il secondo alla storia in sé e, soprattutto, ai suoi personaggi, ai loro animi spezzati e alla speranza che portano nel cuore. Che capiate oppure no il segreto di Downhill House prima che vi venga svelato è irrilevante. Non è il colpo di scena che dà la svolta alla storia, è solo il pretesto per raccontarvi di qualcosa di ben più importante: a volte il fiore più prezioso si nasconde nel buio più profondo.

Una lettura che non dovete farvi scappare! Davvero!


Federica 💋

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page