OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

[Review Party] "Una sconvenevole alchimia" di Katy Moran

Buon mercoledì e buongiorno a tutt


Oggi chiudiamo i Review Party regency con la recensione di Una sconvenevole alchimia di Katy Moran, ultimo volume della serie The Regency Romance Trilogy ed edito da Leggereditore, che ringrazio per la copia cartacea!

Titolo

Una sconvenevole alchimia

Titolo originale

Scandalous Alchemy

Autore

Katy Moran

Traduzione

R. M. Distefano

Saga

The Regency Romance Trilogy #3

Editore

Leggereditore

Pubblicazione

Luglio 2022

Genere

Romance, storico

Formato

Cartaceo (12,90€) ~ Digitale (7,99€)

Pagine

320

Acquisto

Sito editore

1825: Fontainebleau, Francia.

Clemency Arwenack non avrebbe mai immaginato di essere nominata dama di compagnia della famigerata principessa reale. Figlia di un soldato e nipote di uno stampatore, ormai sola al mondo, Clemency ha legami aristocratici di cui potrebbe francamente fare a meno, e soddisfare i capricci di un’impetuosa erede al trono è l’ultima cosa che desidera. Purtroppo, l’ambiziosa madrina di Clemency la costringe ad accettare quella posizione. Da sempre custode delle confidenze altrui, giocatrice d’azzardo ed ex spia di Crow, Clemency ha un segreto e Georgiana, lady Boscobel, è pronta ad approfittarne.

Peggio ancora, l’onorevole tenente colonnello Kit Helford, suo grande amico d’infanzia, è ora il capitano della Guardia reale e quindi Clemency non può evitare l’ordine dei Boscobel di fomentare uno scandalo che lo riguardi e rovini sia lui che la principessa. Kit Helford è selvaggio e bello come è sempre stato e Clemency sa fin troppo bene che è altrettanto difficile tenergli testa e dirgli di no... Nel momento più delicato del trattato di pace che vede in discussione il futuro dell’Inghilterra, dopo essere sfuggiti a più attentati, i due saranno costretti a fare i conti con il proprio passato.

Francia, 1825. Dopo più di vent'anni di guerra l'imperatore Bonaparte Napoleone ha finalmente deciso di ritirarsi e accettare la sconfitta da parte degli alleati. Riunitisi tutti nella storica residenza di Fontainebleau, tre rappresentanti e i sovrani delle grandi nazioni europee si gioca una partita che va ben oltre gli interessi politici ed è la guerra, una partita in cui il tenente colonnello Christopher Helford di Lamorna si ritrova interamente invischiato dopo essere stato nominato capitano della guardia personale della futura regina.

Messo davanti all'evidenza di non dover fomentare i pettegolezzi che già circondano lui e la sovrana, Kit deve fare i conti anche con una vecchia conoscenza del suo passato: Clemency Arwenack, sua vecchia amica d’infanzia, è appena stata nominata dama delle vesti della futura regina ed è chiaro come il sole che nasconde un segreto, uno che la porterà a dover per forza scontrarsi con Kit, in una lotta tra sotterfugi, intrighi e attentati alla vita dell'erede inglese che li mettono in serio pericolo.

Non aveva rinunciato da tempo a ogni parte di se stessa che avesse ancora valore o importanza?

Ma Clemency ha un obiettivo ben chiaro in testa, e consiste nel fomentare lo scandalo che circonda il suo vecchio amico di infanzia e una futura regina che non tutti sono così disposti ad accettare. Tuttavia il passato e l'incredibile legame che si sviluppa e cresce tra lei e il meraviglioso uomo che è diventato Kit le rendono sempre più difficile accettare di portare avanti l'inganno che Valentine Boscobel e sua madre la stanno costringendo a perseguire, anche quando hanno tra le mani un'arma capace di condizionare per sempre la vita di Clemency se lo volessero, in un gioco crudele dove a fare le spese è semplicemente il cuore e i sentimenti che si sviluppano mentre qualcuno trama nell'ombra per uccidere la sovrana.

Ultimo volume della The Regency Romance Trilogy, Una sconvenevole alchimia segue il rocambolesco finale delle vicende storiche alternative inventate, non senza una gran dovizia di particolari, da Katy Moran e trasporta in modo naturale e incredibile all'interno delle vicende di Kit e Clemmie, portandoci a scoprire gli intrighi di corte presenti durante gli accordi di pace che avrebbero dovuto mettere fine agli scontri tra Francia e Inghilterra, ma che alla fine non fanno che riaccendere una rivalità tutta britannica in cui i protagonisti devono barcamenarsi per sopravvivere e poter affrontare i propri sentimenti.

Dio, non era cambiato. Era ancora l'arrogante di sempre, ignaro delle limitazioni in cui viveva chiunque non fosse un secondogenito viziato senza aspettative di concludere un matrimonio vantaggioso.

Che Kit fosse impulsivo e agisse prima di pensare lo si è visto anche nei due volumi precedenti, ma qui, con l'ambientazione più tarda rispetto alle storie in cui faceva da personaggio secondario, si riesce a percepire il cambiamento e la maturità che lo ha coinvolto, soprattutto per quel che riguarda il suo relazionarsi con gli aspetti politici e sociali della corte e dei suoi rappresentanti. È un giovane uomo bello e soprattutto abituato ad avere tutto dalla vita ma che, davanti alla sfida che Clemency rappresenta, si trova a dover fare i conti con se stesso e con gli errori che ha commesso in passato, errori che vengono spesso menzionati per la differenza che esiste tra loro a livello sociale.

Clemency Arwenack è infatti figlia di un nobile decaduto, cresciuta nella legatoria del nonno e per questo lontana dal ceto sociale di Christopher, lui che come secondogenito ha comunque gli stessi obblighi e privilegi che caratterizzano il conte di Lamorna. Il suo passato non è facile e il segreto che nasconde può benissimo far crollare la reputazione che, in un modo del tutto precario, la rende rispettabile agli occhi della società. Per questo, e per l'unica persona che sente di dover amare e proteggere ogni costo, si ritrova a ingannare Kit in ogni modo possibile, nonostante le costi un'immensa fatica alla luce di ciò che inizia a provare per lui.

Quel bacio con Kit era solo un assaggio di un’altra gioia che doveva dimenticare. Non c’era altra scelta se non fingere che nulla di tutto ciò fosse mai accaduto.

Devo dire che, tra i tre volumi, Una sconvenevole alchimia è quello dove passioni e sentimenti giocano un ruolo più importante a livello dello svolgimento della trama. Da un lato perché ci sono i pettegolezzi che coinvolgono Kit e la sovrana a proposito di una loro relazione, mentre dall'altro perché il continuo scontro tra i due protagonisti, e l'attrazione latente che comunque si percepisce tra loro, li porta a far emergere l'aspetto sentimentale molto di più rispetto agli eventi storici che vengono presentati. Katy Moran punta ancora una volta sul romanzo storico in senso stretto, non sul romance storico, e anche se sarebbe stato bello approfondire un po' di più questo aspetto, il suo stile, fatto di attenzione ai dettagli e alla psicologia dei personaggi, permette di affezionarsi ai protagonisti, a coloro che lo sono stati nei due volumi precedenti e di godersi appieno gli intrighi, i battibecchi e i tentativi di cambiare il proprio destino che Kit e Clemency portano avanti nella speranza di poter avere un lieto fine.

È stato bello scoprire questa serie e spero di avervi convintə a leggerla! Se volete sbirciare le altre recensioni di questo evento, vi lascio il link qui sotto:

I miei magici mondi ~ Bookspedia ~ Rivendell: Katy Booklover


Federica 💋

0 commenti