OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

[Recensione] "Un matrimonio per Cassandra" di Lisa Kleypas

Buongiorno a tuttə e buon giovedì!


La recensione di oggi riguarda un volume di un genere che amo molto, il romance storico, con una autrice tra le mie preferite: Un matrimonio per Cassandra di Lisa Kleypas!

Titolo

Un matrimonio per Cassandra

Titolo originale

Chasing Cassandra

Autore

Lisa Kleypas

Traduzione

M. G. Bosetti

Serie

The Ravenels #6

Editore

Mondadori

Pubblicazione

Febbraio 2020

Genere

Romance, storico

Formato

Cartaceo (13€) ~ Digitale (7,99€)

Pagine

320

Acquisto

Sito editore

Hampshire, Inghilterra, 1876. Tom Severin, magnate delle ferrovie, è abbastanza ricco e potente da poter soddisfare ogni suo desiderio. Può ottenere qualunque cosa, e avere chiunque: basta chiedere. Ed eventualmente pagare. Per cui non dovrebbe essere difficile per lui sposare la ragazza che vuole: Cassandra Ravenel.

Ma la bella e intelligente Cassandra è determinata quanto lui ad avere ciò che desidera: un matrimonio d’amore. L’unica cosa che il pur affascinante Tom non può comprare.

Con il recente matrimonio della gemella Pandora, Cassandra Ravenel si sente sotto pressione, lei che tra le due è quella che più rispetta le regole imposte dalla società e comunque non è ancora riuscita a trovare un uomo da amare e sposare. È talmente disperata da chiederti al cugino West, per cui non nutre alcun interesse, di salvarla da un futuro da zitella se entrambi non dovessero riuscire trovare la loro metà.

Ma a sentire questa proposta non c’è solo West, ma anche Tom Severin, imprenditore senza scrupoli e amico di West e suo fratello Devon da dieci anni. E Tom, da tempo annoiato da tutto ciò che gli ha sempre dato maggiore soddisfazione, si ritrova a desiderare Cassandra Ravenel come non gli è mai accaduto prima, desideroso di avere una moglie bella e affascinante come lei al proprio fianco, tanto da offrirsi di sposarla.

Ma Cassandra, avvisata anche dai cugini, sa che Mr Severin potrà darle tutto meno ciò che desidera davvero: nessun matrimonio d’amore, perché anche Tom è consapevole di avere un pezzo di ghiaccio al posto del cuore.

Poco importa che l’intelligenza di Cassandra e la sua dolcezza, l’innocenza, sembrino sciogliere proprio quell’organo che credeva inaccessibile.

Non riusciva a distogliere lo sguardo da Cassandra. I suoi grandi occhi stupefatti ricordavano il blu della notte e le lacrime appena versate erano come stelle scintillanti.

Tom, che con il suo arrivismo si è concesso di provare solo cinque sentimenti, si accorge che Cassandra per lui è pericolosa, capace di fargli provare sensazioni di cui nemmeno conosce il nome e di stravolgere i suoi pensieri, le sue certezze, per lasciarlo in balia di un’incertezza per lui sconosciuta. Oltre che in preda al tormento dei ricordi, lui che ha una memoria fotografica e che non si vergogna ad ammettere alla stessa Cassandra di aver cercato ogni modo possibile di dimenticarla.

Ma più i loro passi si incrociano, più l’attrazione si fa forte e impossibile da ignorare, da accantonare in favore di una platonica e superficiale amicizia. Tom però non retrocede dalla propria idea, certo che i sentimenti che prova siano deleterei, una ricetta perfetta per deludere Cassandra e leggere sul suo viso il disprezzo verso l’inferiorità della sua condizione rispetto alla sua, lei che è figlia della buona società e per questo spesso etichettata – a torto – come snob verso i ceti “inferiori” alla nobiltà inglese.

Ma Cassandra non lo è affatto, ha forza e carattere sufficiente da tenere testa al testardo Tom Severin. Ne ha persino per affrontare uno scandalo che sembra poterla rovinare per sempre. E che Tom è ben più che pronto a sistemare per renderle giustizia.

«Il vostro cuore è un pezzo di ghiaccio perché siete voi a volerlo. È più sicuro non fare entrare nessuno.»

Un matrimonio per Cassandra è l’ultimo libro sui membri “ufficiali” della testarda, litigiosa e amorevole famiglia Ravenel e, dopo la storia di West, è quella che attendevo di più, perché Tom Severin e il suo comportamento un po’ asociale già compaiono nei volumi precedenti ed ero davvero curiosa di leggere e scoprire la sua storia. Ed è qui che emerge, svelando un passato e un’infanzia di soprusi, di dolore che lo ha forgiato e chiuso in sé stesso. Per Tom, un matematico e un ingegnere, esprimere i suoi sentimenti, quando si concede di provarli, è davvero difficile e non è un caso che, grazie a Cassandra, si concentri su come cambiare questo aspetto del suo carattere.

E Cassandra riesce a emergere sia dall’ombra della gemella, sia dalla rete di regole e imposizioni sociali che non le permettono di essere sé stessa, come invece può grazie alla schiettezza di Tom. È una giovane che si affaccia al mondo e se all’inizio non riesce a districarsi dalle aspettative e dai preconcetti dovuti al suo aspetto, più si mette in gioco per dimenticare Mr Severin, più trova un modo di esprimersi e rapportarsi agli altri che è suo soltanto, un modo che le consente di essere forte da sé e grazie al supporto di Severin, un uomo con il quale può permettersi di essere anche fragile.

«Secondo la geometria di base, un bacio può cambiarti la vita».

Tra baci mozzafiato e sentimenti che non si sa come esprimere ma che sono capaci di sconvolgere un’esistenza, leggere la storia di Tom e Cassandra attraverso i loro punti di vista regala davvero dei momenti da batticuore niente male, in cui il rispetto per l’altro si mescola con la ricerca di un mondo in cui si possa convivere nell’attesa che l’amore tanto voluto da Cassandra sia riconosciuto anche da Tom per ciò che davvero è, lui che con i suoi gesti riesce a colpire nel segno molto prima di quanto se ne accorga.

Una lettura che mi ha emozionata tanto e che resta tra le mie preferite tra tutti i Ravenel!

Adesso sto aspettando di avere un po' di tempo libero per prendere l'ultimo volume e concludere la serie dedicata alla famiglia Ravenel! Voi la conoscete? Avete letto qualcosa di Lisa Kleypas?


Fatemi sapere!


Federica 💋

0 commenti