OnRainyDays_edited.jpg
  • fedecaglioni

[Recensione] “L’Onore del Drago” di Barbara Repetto

Buongiorno e buon venerdì!

Incredibile ma vero, siamo già alla fine della settimana e questa volta chiediamo con la recensione di un romanzo fantasy epico davvero niente male.


Crescere non e mai facile, e l’adolescenza puo rivelarsi un periodo difficile, costellato di dubbi e incertezze. Cederik ha ormai diciassette anni e vive appieno questo dissidio esistenziale. Fortunatamente, la Bianca Dea dissipera le tenebre delle sue insicurezze irradiandole di luce, predicendo un futuro colmo di trionfi e glorie, infondendo nel suo cuore nuova determinazione e ardore…


Cederik e Sir Nemo continuano il loro viaggio sensazionale verso la gloriosa terra di Arienam, dopo quasi tre anni dal loro primo incontro e dall’inizio della servitù di Cederik verso il prode cavaliere. Dopo tanto peregrinare, dopo le numerose sfide che i due hanno affrontato e l’addestramento che alla fine il protagonista ha sostenuto, i due giungono alle gloriose mura istoriate della terra natia di Nemo, solo per scoprire che l’ultimo baluardo di libertà nelle Terre del Vespro è stato anch’esso conquistato da un tiranno.

Non era certo quello il modo in cui avevo immaginato d’accedere a quel meraviglioso reame, come un dannato bandito sotto mentite spoglie. Ma, purtroppo, scoprii presto che quella terra, delle meraviglie che tanto mi erano state decantate, non possedeva davvero nulla.

Sollevai il cappuccio, contemplando tacito le nuvolette di fumo danzanti, trasportate dal vento, disperdersi inesorabili nell’oscurità, come in un’arcana, mistica visione. “Fumo trasportato dal vento, da correnti invisibili e implacabili, improvvise e imprevedibili. Ecco cos’è l’esistenza degli uomini su questa terra: fumo nel vento, nulla più.”

Riprendo questa saga fantasy in ambientazione medievale dopo due anni dall’aver letto il primo volume, ma sin da subito ho ritrovato con piacere la conoscenza dei due protagonisti, delle vicende che li hanno coinvolti nel precedente libro e, soprattutto, sono rientrata immediatamente in sintonia con loro. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza lo stile coinvolgente, immediato e trascinante con cui è narrata questa seconda parte della storia. L’Onore del Drago, secondo tassello della più ampia saga epica de Il Ciclo dei Guerrieri del Sole, è un romanzo che si legge tutto d’un fiato, molto scorrevole e ricco di spunti di riflessione sui suoi protagonisti, nonché su ciò che sono disposti a compiere per portare a termine della missione, che trasformano un romanzo fantasy in qualcosa di più, in una storia nella quale ci si può identificare, se non negli eventi che la compongono, negli insegnamenti di fondo che questi trasmettono ai suoi protagonisti. Come nel primo volume, permane quell’alone di mistero che a volte non permette di seguire l’azione senza sentire il bisogno di un approfondimento, Però questa volta non da fastidio durante la lettura. Anzi, i dettagli raccontati poco a poco e la conferma che altri segreti devono ancora essere rivelati è ciò che ravviva la curiosità pagina dopo pagina, trascinando la lettura attraverso territori pericolosi e variopinti, in cui il rapporto tra i due principali personaggi si solidifica e cambia in modo inaspettato, regalando momenti di svago e calma anche in situazioni pericolose, una caratteristica che da quel tocco in più a un romanzo di per sé già interessante.

Decisamente, un romanzo che lascia voglia di scoprire cosa accadrà in futuro! Io ho già il terzo volume pronto, adesso devo solo trovare il tempo di leggerlo 😊

Spero di avervi incuriositi con questo romanzo! Comunque grazie di essere passati a leggere.

Passate un buon weekend! Ci sentiamo settimana prossima Federica 💋

#LOnoredelDrago #recensione #epico #BarbaraRepetto #IlCiclodeiGuerrieridelSole #libri #fantasy

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti