top of page

[Recensione] “Defy Me” di Tahereh Mafi

Buongiorno!

Mercoledì e oggi vi aspetta la recensione del quinto, incredibile volume della serie Shatter Me: Defy Me! Attenzione agli spoiler ❤︎

Cover

Titolo

Defy Me

Titolo originale

Defy Me

Autore

Tahereh Mafi

Traduzione

A. Guarnieri

Saga

Shatter Me #5

Editore

Fanucci Editore

Pubblicazione

Novembre 2022

Genere

Distopico, Paranormal Romance

Formato

Cartaceo (14,90€) ~ Digitale (9,99€)

Pagine

360

Acquisto

Juliette Ferrars non è chi credeva di essere.

Niente nel suo mondo è quello che sembrava. Pensava di aver finalmente sconfitto la Restaurazione, di aver preso il controllo del suo destino e del suo potere, di poter guarire il suo dolore.

Al contrario, ha appena iniziato a scoprire le bugie sulla sua vita e si trova di fronte a una scelta decisiva: diventare un’arma o una guerriera.

Più forte e più coraggiosa che mai, questa volta non sarà sola, ma prima dovrà sopravvivere alla guerra scatenata contro la sua mente: dovrà ricordare il suo passato.

Greca

Dopo aver quasi creduto che gli altri comandanti supremi l'avessero accettata come loro eguale, ed essere stata rapita da quelli dell’Oceania, Juliette si ritrova nelle mani di Evie e Max Sommers, militari e scienziati, tra i capofila nella creazione della Restaurazione, oltreché genetisti le cui ricerche hanno influenzato le torture inflitte a Juliette negli anni passati in manicomio. E come se tutto ciò non bastasse, sono anche i suoi genitori, i responsabili del suo essere stata affidata a un mostro come Paris Anderson all'età di cinque anni e delle torture che adesso sta di nuovo subendo.

Il tutto mentre Aaron è tenuto prigioniero in una cella, sedato e costretto all’impotenza per ciò che ha fatto, anche se combatte con le unghie e con i denti per restare lucido e poter uscire da lì. per poter ritrovare Juliette e fuggire insieme. Ma mentre loro due affrontano sogni senza senso, che hanno però il sentore di ricordi, nel Settore 45 è scoppiato il caos.

Gli occhi di Nazeera risplendono di sentimento e le sue parole forano il giubbotto di salvataggio intorno al mio cuore.

Dopo aver trasmesso l'omicidio di quasi 600 persone da parte di Juliette, Kenji e coloro che restano della Ribellione si trovano di fronte soltanto a una scelta: decidere quando scappare e farlo in fretta. Tuttavia, quello che gli preme è capire come fare per ritrovare la sua migliore amica e Warner, mentre Castle mette in moto un piano di fuga e Adam decide di smettere di fuggire e di cercare una soluzione lì, con James al suo fianco. Peccato che, in meno di dodici ore, Nazeera (figlia del comandante supremo dell’Asia) e Delalieu (nonno e attendente di Warner) rivelano loro verità sconcertanti: non solo Juliette non è il suo vero nome, ma la diciassettenne che tutti loro conoscono negli anni si è vista portare via più volte i ricordi, così come lo stesso Warner e i figli dei comandanti supremi, il tutto per rispettare i piani di coloro che hanno messo in piedi la Restaurazione.

Libreria

E quando tutto sembra portare alla vittoria di coloro che li hanno manipolati da anni, per i giovani protagonisti di questa serie non resta che decidere cosa fare, se soccombere alle torture e agli inganni di coloro che avrebbero dovuto proteggerli, o se lottare con tutte le loro forze per restare aggrappati a ciò che considerano importante per loro.

Mi fidavo di lei, mi dava una sensazione di familiarità, come se l’avessi conosciuta da sempre.

Come già nel volume precedente, Defy Me si articola attorno a tre punti di vista principali: Juliette, che già conosciamo e attraverso la quale si ricostruiscono pian piano dei pezzi della sua storia storia, oltre a scoprire i suoi genitori e la famiglia di origine, con tutto il background terribile che questi si portano dietro; Aaron, anche lui già conosciuto nella novella Destroy Me e poi in Restore Me, che vada aggiungere altri pezzi del puzzle che riguardano il suo passato in comune con Juliette e il loro legame incredibilmente speciale, uno che nei primi tre volumi costruiscono in modo perfetto e che qui trova una spiegazione con i fiocchi, una che lascia con il fiato sospeso e le lacrime agli occhi per la resilienza di questi due protagonisti e dei loro sentimenti; ultimo punto di vista del libro è quello di Kenji, conosciuto nella novella Shadow Me e che qui fa da ponte tra ciò che succede alla fine del quarto libro e gli eventi successivi in cui vengono coinvolti Juliette e Aaron, i quali portano avanti la narrazione di due settimane.

È un romanzo ricco di eventi, di shock emotivi capaci di destabilizzare non solo personaggi ma anche chi legge perché fa mettere in discussione tutto ciò che si è saputo fino a questo momento, permette di rivalutarlo e di far prendere la bilancia del giudizio rispetto ai personaggi tutto verso la coppia meravigliosa formata da Aaron e Juliette e dei loro amici (oltre a rendere evidente quanto possono essere sociopatici e psicopatici i veri antagonisti della storia, gli attuali comandanti supremi).

C'è, come già nei volumi precedenti, un'analisi dei sentimenti e dei trascorsi dei protagonisti che li rende reali, persone e non semplicemente personaggi, tutte inserite in un percorso che può portarle o alla distruzione, o alla crescita e alla auto realizzazione.

Aaron Warner Anderson è il filo conduttore emotivo della mia vita, la sola cosa che abbia mai avuto senso. Il solo punto fermo. Un battito costante e affidabile.

Defy Me si costruisce come un romanzo di scoperta, nel quale ci si fa coinvolgere e trascinare dagli eventi, dalle passioni e dalle emozioni che emergono attraverso i punti di vista di Juliette, Aaron e Kenji, ognuno di loro attento a portare avanti ciò che ha unito la loro squadra, a proteggere quella famiglia che non li ha generati ma che si sono scelti e per la quale farebbero di tutto pur di saperla al sicuro.

È un romanzo che, ancora una volta, si chiude con un cliffhanger il quale lascia intravedere sviluppi futuri non del tutto piacevoli, ma nei quali i protagonisti sanno di dover dare il massimo per poter sconfiggere la Restaurazione e fermare l'unica persona al mondo che Juliette vorrebbe invece salvare: Emmaline, la sorella della quale le hanno portato via ogni ricordo.

5 stelle

Non so dirvi quanto sia meraviglioso ogni singolo volume, uno dopo l'altro capace di aumentare l'interesse e la curiosità perciò che sta per accadere! E manca poco al gran finale!

Domani è il turno di un nuova novella con il punto di vista di Kenji e non vedo l'ora di parlarvene!

Federica 💋

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page