top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

[Recensione] “Restore Me" di Tahereh Mafi

Buongiorno!

Questa intensa settimana di dicembre verrà tutta dedicata agli ultimi volumi e alle novelle della serie Shatter Me di Tahereh Mafi, iniziando con Restore Me!

Se non avete ancora a letto i primi tre volumi della serie, purtroppo questo post non fa per voi, mi spiace.

Cover

Titolo

Restore Me

Titolo originale

Restore Me

Autore

Tahereh Mafi

Traduzione

A. Guarnieri

Saga

Shatter Me #4

Editore

Fanucci Editore

Pubblicazione

Ottobre 2022

Genere

Distopico, Paranormal Romance

Formato

Cartaceo (14,90€) ~ Digitale (9,99€)

Pagine

436

Acquisto

Juliette Ferrars pensava di aver vinto. Ha rilevato il settore 45, è stata nominata il nuovo comandante supremo e ora ha Warner al suo fianco. Ma è ancora la ragazza con la capacità di uccidere con un solo tocco e con il mondo intero nel palmo della sua mano. Quando giungerà il pericolo, riuscirà a capire chi è diventata? Chi è lei ora? Riuscirà a controllare il potere che esercita e a usarlo a fin di bene?

Greca

Dopo aver ucciso il comandante supremo dell'America settentrionale, nonché il padre di Aaron Warner, Adam Kent e James, e averne preso ufficialmente il posto, Juliette Ferrars si aspettava che gli altri comandanti ad interim dei settori e soprattutto i comandanti supremi degli altri continenti si accanissero contro di lei e la sua ribellione.

Juliette si aspettava la guerra e non lo stallo che, per due settimane, la porta ad affrontare un mondo a lei sconosciuto fatto di rapporti da compilare e leggere, pratiche da sbrigare e soprattutto da un'intera popolazione da riorganizzare, alla quale consentire di vivere in modo molto più libero di quanto non sia accaduto negli ultimi dieci anni sotto la guida di Anderson. Il tutto mentre, a soli diciassette anni, si ritrova a fare i conti con un potere immenso, una relazione incredibile con Warner, del quale però non conosce ancora tutto. In particolar modo, il suo passato come figlio di un comandante supremo.

Perché per anni Aaron non solo ha dovuto sopportare la crudele educazione del padre, ma anche fatto parte di un’élite esclusiva composta dai figli dei comandanti supremi, ragazzi e ragazzi cresciuti insieme come “amici” allo scopo di trasformarli non solo nei prossimi reggenti della Restaurazione, ma anche in armi letali pronte a rivoltarsi contro coloro con i quali sono cresciuti se si rivelano una potenziale minaccia per il potere costituito.

So di aver promesso di sforzarmi di essere più cordiale con i tuoi amici, e continuerò a cercare di farlo, ma spero di non averti indotta a credere che io sia capace di realizzare l’impossibile.

Tutti nel Settore 45 si aspettavano una guerra e degli scontri, ma scoprono ben presto che li attende una vita fatta di incontri diplomatici, di rapporti complessi e spesso pronti a minare ciò che Juliette e Aaron hanno appena iniziato a costruire insieme. Soprattutto quando, una volta invitati i comandanti supremi a conoscere la loro nuova collega, iniziano a presentarsi proprio i loro figli, per portare avanti una tattica dalle dubbie intenzioni nei confronti di Juliette. Invitati la cui presenza scatenerà una corsa ai ripari e soprattutto un milione di domande, la più importante delle quali diventa: quanto ancora non conosce del passato di Warner?

Grande differenza dai primi tre volumi della serie è che, in Restore Me, il punto di vista della narrazione non è più univoco, concentrato quindi su Juliette, ma si sdoppia, regalandoci un capitolo a testa narrato con la protagonista che già conosciamo e l'altro dal fantastico e beniamino delle folle femminili Aaron Warner, un ping-pong tra loro che permette di scoprire non solo il fardello emotivo che portano entrambi i personaggi, ma anche degli aspetti fondamentali del loro passato e che vanno a influenzare gli eventi del presente.

Tuttavia è strano vedere qualcuno che ha il mio stesso DNA parlare così liberamente, ammettere ad alta voce le proprie paure e i propri limiti. È una cosa troppo intensa, come guardare il sole, e devo distogliere lo sguardo.

Entrambi si aspettavano uno scontro fisico dopo aver preso il potere, in realtà vengono messi sotto osservazione dagli altri capi supremi in attesa di capire se siano una minaccia e in che modo reagire, tuttavia sia Juliette che Aaron vengono colti preparati e si ritrovano incapaci di comunicare su ciò che potrebbe cambiare il destino degli eventi, poiché entrambi sono spaventati da ciò che potrebbe uscire una volta affrontato il discorso.

Libreria

Juliette, dopo tutto ciò che ha dovuto affrontare, si ritrova in un ruolo di comando per il quale si rende conto di non essere assolutamente preparata, dove le responsabilità delle quali si è fatta carico uccidendo Anderson travalicano le conoscenze che possiede e, pur riconoscendo la necessità di chiedere aiuto a Warner, esita per dimostrarsi autonoma e capace mentre lui già si occupa di numerose altre impellenti necessità. Oltre a fare i conti con il dolore della perdita.

Aaron, attraverso le pagine in cui leggiamo il suo punto di vista, ci coinvolge nel proprio shock per ciò che si ritrova a provare nei confronti della morte di suo padre, un senso del lutto che lo coglie del tutto impreparato e che, stranamente, apre le porte a un possibile rapporto con l'unica famiglia che adesso gli rimane: Adam Kent e il fratellino James. Ma per Aaron si tratta anche di coinvolgere Juliette in un aspetto del suo passato che, da una parte, non ha mai avuto modo di condividere per tutto ciò che stava accadendo e che, dall’altra, cerca di tenere ben lontana perché altrimenti vedrebbe aspetti di lui che, già in partenza e da solo, considera mostruosi.

Volevo così disperatamente placare gli ignoranti, soddisfare gli idioti che mi giudicavano senza conoscermi, che nel farlo mi sono persa.

Tuttavia, più i figli dei comandanti supremi continuano ad arrivare, più la loro presenza e ciò che nascondono dietro le loro intenzioni porta il rapporto tra Aaron e Juliette ad affrontare un passato che riserva scoperte incredibili a entrambi, uno che mette in discussione tutto ciò che loro (e noi insieme) credevano di sapere per aprire le porte a sviluppi del tutto imprevedibili, capaci di mettere repentaglio non solo ciò che hanno loro due insieme, ma anche le vite di tutti coloro che hanno lottato e tuttora lottano per la libertà e un mondo più giusto.

Anche se non è ricco “d’azione” o di scontri come il volume precedente, Restore Me apre una nuova fase della storia di Juliette e di questo mondo sconvolto da una tirannia mondiale, una all’interno della quale ci permette di analizzare l'animo dei personaggi e vedere come assumono le proprie responsabilità di fronte agli eventi del passato e di ciò che si ritrovano a dover fare ora che sono al al comando, le scelte difficili da prendere per sviluppare tutto il loro potenziale. È un libro che, dal punto di vista emotivo, mi ha sconvolta nel bene e nel male, facendomi sospirare e arrabbiare tantissimo per come procedono le cose per quella che è una tra le mie coppie preferite a livello letterario. Restore Me è un romanzo che dà alcune spiegazioni rispetto a degli eventi del passato lasciati in sospeso nei tre libri precedenti e che svela nuovi particolari per portare la storia generale e quella dei personaggi a un livello superiore, uno che si prospetta capace di sconvolgere tanto quanto c'è riuscito questo volume.

4,5 stelle

È da un po' che non mi succedeva, ma alla fine della lettura avevo talmente tanta adrenalina in corpo per quello che succede nel finale da dover iniziare subito non solo la novella tra questo e il quinto volume, ma lo stesso libro successivo!

Adoro!

Federica 💋

bottom of page