top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

[Recensione] “A Touch of Malice" di Scarlett St. Clair

Buongiorno!

Dopo i primi due volumi in cui si è imparato a conoscere e ad apprezzare l'amore tra Ade e Persefone, oggi vi propongo la recensione del terzo volume della serie di Scarlett St. Clair incentrata sul retelling della mitologia greca. Parliamo infatti di A Touch of Malice, pubblicato lo scorso luglio da Queen Edizioni.

Cover

Titolo

A Touch of Malice

Titolo originale

A Touch of Malice

Autore

Scarlett St. Clair

Traduzione

V. Battistoni

Saga

Persephone #3

Editore

Queen Edizioni

Pubblicazione

Luglio 2023

Genere

Fantasy, Romance, Retelling

Formato

Cartaceo (flessibile 15,90€/rigida 18,90€) ~ Digitale (3,90€)

Pagine

390 (flessibile) / 492 (digitale) / 507 (rigida)

Acquisto

Persefone e Ade sono fidanzati.

A questa notizia, Demetra scatena una tempesta di neve, e si rifiuta di placare la tormenta a meno che sua figlia non annulli il fidanzamento.

Quando gli dei dell’Olimpo intervengono, il destino di Persefone verrà messo nelle loro mani… e loro sono in conflitto. Lasceranno che Persefone sposi Ade, entrando così in guerra con Demetra, oppure ostacoleranno la loro unione e impugneranno le armi contro il dio dell’Oltretomba?

L’unica cosa certa è che presto ci sarà una guerra.

Greca

Dopo l'annuncio del loro fidanzamento, per Ade e Persefone, e il resto del mondo, la quotidianità diventa una lotta contro il clima avverso, contro un inverno gelido scatenato in pieno luglio per opera di Demetra, dea del raccolto e madre di Persefone, contraria alle sue nozze con il dio dell’Oltretomba, e in generale in cerca di riscatto e vendetta contro tutti coloro che si oppongono al suo volere.

E mentre la dea mette sotto scacco il clima dell'umanità, alcuni mortali si interrogano su cosa sia successo per indispettire una divinità e portarla ad accanirsi su di loro. Altri, però, hanno le idee ben chiare su quale sia il ruolo degli dei nella società: devono sparire e smettere di comportarsi come se fossero i padroni degli esseri umani.

«Non avrei mai pensato di voler ringraziare le Moire per qualcosa che ho ricevuto da loro, ma per te è valsa la pena affrontare tutto questo.»

Tra i preparativi per organizzare il matrimonio, il dolore per la perdita della sua migliore amica, Persefone si trova invischiata nelle macchinazioni degli dei dell'Olimpo, molti dei quali capaci di influenzare il suo futuro con Ade, e negli attacchi che la Triade sta portando avanti contro i divini, eventi nei quali si ritrova a indagare da vicino con il suo lavoro di giornalista. ogni azione, ogni ricerca della verità, ha tuttavia un prezzo e il suo prossimo matrimonio con il re dell’Oltretomba la porta a diventare il bersaglio di coloro che sono arrabbiati con le divinità.

Foto libreria

Nonostante il suo futuro sposo cerchi di tenerla al sicuro, di impedirle di scoprire la crudeltà che si nasconde nel suo passato e nel suo mondo, Persefone è chiamata a scegliere che tipo di futuro vuole, come porsi nei confronti dei suoi simili divini e degli umani che, ignari della sua natura, continuano a trattarla come un’appendice di Ade, screditando un valore che Persefone fa fatica a riconoscere in sé stessa. Ma la guerra è alle porte e nessuno, nemmeno Ade, potrà impedirle di prendere posizione e di lottare per coloro che ama.

Ade sogghignò. «È che ci tengo molto a vincere.»

Un po' come già riscontrato per i volumi precedenti narrati dal punto di vista di Persefone, ho fatto davvero fatica a entrare in empatia con questa protagonista. Molto spesso risulta infatti incapace di trovare la forza necessaria a fare ciò che deve, a comportarsi come ci si aspetta da lei di fronte a una minaccia come la guerra tra divinità, o, ancor peggio, tra divini, semidei e umani. benché abbia iniziato crescere nell'arco dei due volumi precedenti, ancora una volta anche in A Touch of Malice Persefone tergiversa invece di concentrarsi su qualcosa di importante, come per esempio imparare a controllare i propri poteri, un aspetto fondamentale visto ciò che aspetta lei e Ade nel prossimo futuro.

Anche di fronte all'aiuto che lo stesso dio dell’Oltretomba o Ecate cercano di fornirle per migliorare il proprio controllo, Persefone tace, si ritira o non considera tutte le implicazioni che imparare a gestirsi davvero per bene possono avere nella sua vita. C’è da dire, per quanto io lo adoro, che Ade non è che si sforzi più di tanto per insistere sulla sua istruzione, anzi preferisce tenerla lontano da tutto e risolvere da solo i casini che li coinvolgono. Un aspetto questo che non mi ha fatto impazzire, soprattutto perché la sua smania da “Salvatore di Persefone” gli impedisce di vedere l'importanza di avere con sé una pari in tutto e per tutto.

Ermes scrollò le spalle e la fece volteggiare. «Avere dei nemici è una verità universale», le confidò. «Significa che hai qualcosa per cui valga la pena lottare.»

Ma, anche se caratterialmente Persefone non è un protagonista che apprezzo, ha i suoi momenti di gloria e di riscatto, soprattutto quando si tratta di dare valore all'amicizia anche a persone che forse non la meriterebbero (vedi Apollo). È un po' questa la molla che permette di andare avanti e di sperare che, almeno alla fine, Persefone riesca a trovare la voglia e la forza di diventare la dea che è destinata a essere.

Dal punto di vista narrativo, come gli altri volumi, A Touch of Malice è scorrevole e intrigante capace di tenere con il fiato sospeso sul finale, e di emozionare con tutte le parti romantiche e spicy tra Ade e Persefone, anche se… Ogni tanto meno malizia e sesso e più azione e addestramento da parte dei due protagonisti sarebbe stato un po' più apprezzato, soprattutto visto quello che ci si aspetta accada nei prossimi volumi.

Insomma, tanto spicy e poca action non sempre pagano come scelta di fondo, anche se qui arriva il finale a salvare tutto e a farci dire: “E adesso?”.

Voto 3,5 stelle

Eh, adesso tocca aspettare la versione di questo volume con il punto di vista di Ade (A Game of Gods), che di certo svelerà tutti i segreti politici e regalerà quella parte di azione che qui un po' manca. Poi per il resto si attende il prossimo volume della serie con al centro Persefone!

Federica 💋

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page