top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

Marvel’s Cloak & Dagger

Ciao 😊

Ogni giorno un argomento diverso e oggi si va su una serie tv!


Titolo Marvel’s Cloak & Dagger Ideatori Joe Pokaski, Bill Mantlo & Ed Hannigan (personaggi) Paese Stati Uniti d’America Anno 2018– Genere Azione, fantascienza Stagioni 1 Episodi 10 Lingua Inglese Cast Olivia Holt, Aubrey Joseph, Andrea Roth, Gloria Reuben, Miles Mussenden, Carl Lundstedt, Jaime Zevallos, J.D. Evermore, Emma Lahana



La nuova serie tv targata Marvel si concentra attorno ai due supereroi adolescenti Cloak e Dagger, alias Tyrone Johnson e Tandy Bowen, che in questa prima stagione (distribuita in Italia da PrimeVideo) vengono più abbozzati che spiegati, più introdotti che spinti all’azione, anche se hanno modo di far vedere cosa li rende super. La storia, ambientata a New Orleans e con dei richiami alle vicende e ai personaggi di New York (alle serie Marvel/Netflix), si concentra attorno alle vite di Tyrone, studente modello e campione di basket della scuola, e di Tandy, fuggita da casa e pronta a rubare per vivere, che, dopo uno sfortunato e fortuito incontro, scoprono di possedere degli strani poteri, acquisiti in realtà molti anni prima, dopo esseri entrambi sfuggiti alla morte per annegamento nello stesso tratto di mare. È il contatto tra i due ragazzi a far affiorare i poteri dormienti, ricevuti a causa dell’esplosione di una stazione petrolifera, e da quel momento passato e presente, paure e speranze entrano in gioco per mostrare quanto degli eventi apparentemente casuali li abbiano condotti verso la loro, ancora sconosciuta, missione.

La serie, composta da 10 episodi, procede lentamente, una caratteristica tipica anche delle altre serie tv e che invece si scontra un po’ con la rapidità dei prodotti da grande schermo. A paragone, considerato anche che il tema dei supereroi si fa apprezzare se è veloce, si fa fatica ad aspettare i tempi con cui si sviluppa la storia di questi due ragazzi; non sono eroi, né tanto meno super in questa prima stagione, sono quasi il loro opposto, e vederne l’evoluzione al rallentatore rischia di annoiare. Si deve fare un passo indietro e tenere sempre a mente che, come prodotto per il piccolo schermo, ha a disposizione tempi più dilatati e lunghi, con la possibilità di approfondire temi e caratteri dove, nei film, si gioca sugli effetti speciali e sui colpi di scena. Per questo credo che la serie sia ben fatta, perché tiene i ragazzi con i piedi per terra. Sono giovani che si ritrovano a dover gestire abilità incredibili e che non riescono, né sanno, controllare, perciò sviluppare questa scoperta in più puntate funziona bene, nonostante dia quella sensazione di lentezza di cui vi dicevo sopra, e soprattutto permette di mettere bene in chiaro ruoli, compiti ed eventi che finiscono nell’orbita di quelli che potrebbero diventare due supereroi, ma che in realtà sono due semplici ragazzi (molto spaventati).

Sono stata leggermente bassa con gli ombrellini, perché non si svela molto in questa stagione, però sono curiosa di sapere cosa accadrà, da grande fan della Marvel 😊 Voi la guarderete? O non siete amanti dei prodotti Marvel?

Federica 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

The Boys

Comments


bottom of page