top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

Girlboss!!

Buongiorno!!

In questi giorni di quasi vacanza (quasi perché a Settembre ho un esame e mi tocca studiare…) ho riscoperto il binge-watching, la meravigliosa funzione di Netflix che permette di vedere un episodio dietro l’altro senza interruzioni! Un meccanismo che mi ha fatta divorare una nuova serie proprio carina: Girlboss.


Titolo Girlboss Ideatori Kay Cannon Paese Stati Uniti d’America Anno 2017 Genere Commedia Stagioni 1 Episodi 13 Lingua Inglese Cast Britt Robertson, Ellie Reed, Johnny Simmons, Alphonso McAuley

Sophia è una ragazza ribelle che si rifiuta di attenersi alle regole. Appassionata di vestiti vintage, Sophia decide di aprire un negozio online, diventando così un’improbabile imprenditrice. Tuttavia col tempo si renderà conto delle difficoltà di essere il capo di sé stessi.


Tratta dalla storia vera della fondatrice del marchio Nasty Gal, Sophia Amoruso, la serie tv rielabora molto liberamente gli eventi che hanno portato una ragazza disoccupata e povera in bolletta a diventare in pochissimo tempo una delle imprenditrici americane più ricche al mondo. Ho iniziato la serie per caso e devo confessarvi di essere rimasta folgorata da Sophia, una protagonista fuori dagli schemi.

Lei è tutto fuorché posata e fine. Scaricatrice di porto nei modi e nel linguaggio, seguendola si ha a che fare con la trentenne più stronza ed egoista del pianeta, che però nasconde un lato fragile capace di compensare il resto. Nel percorso che la porta alla creazione del sito di rivendita di abiti vintage chiamato Nasty Gal si odia e allo stesso tempo si fa il tifo sfegatato per Sophia, perché dimostra di essere capace di non mollare mai se si tratta di ottenere ciò che vuole. È talmente testarda che nemmeno una calamità naturale o un complotto a sue spese possono metterla k.o. a lungo. La serie, interrotta dopo quest’unica stagione, non brilla per gentilezza o fairplay, ma per i suoi esatti opposti. È un’approccio insolito e che ho trovato essere una scoperta spassosa e, soprattutto, niente male, perché è innovativo che sia la stronza di turno ad essere al centro della storia, a lasciare tutti senza parole per il suo successo. Esattamente come lo è la conclusione agrodolce dell’ultima puntata (tranquilli, niente spoiler), che ricorda come, nella vita vera, non sempre si ottiene tutto ciò che si vuole.

Se anche voi amate le serie tv non tutte rose e fiori, beh, è da vedere 😄 Sophia merita!!

Vi do appuntamento a domani. A presto! Federica 💋

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

The Boys

Comments


bottom of page