top of page
  • Immagine del redattorefedecaglioni

[Review Party] “Una duchessa in eredità" di Bronwyn Scott

Buongiorno!

A chiudere la settimana e il mese arriva il Review Party per l’ultima uscita Regency in casa Harmony (HarperCollins)!

Grazie alla CE per la copia del romanzo.

Titolo

Una duchessa in eredità

Titolo originale

His Inherited Duchess

Autore

Bronwyn Scott

Traduzione

L. Guerra

Saga

Audaci Canaglie #2

Collana

I Grandi Romanzi Storici

Editore

HarperCollins

Pubblicazione

Aprile 2023

Genere

Regency, Romance

Formato

Cartaceo (6,50€) ~ Digitale (4,99€)

Pagine

291

Acquisto

Tutto poteva aspettarsi, tranne che ricevere in eredità una duchessa!

Inghilterra, 1843

Diventato a sorpresa il Duca di Darlington, dopo l'improvvisa dipartita del cugino, lo spensierato libertino Logan Maddox si ritrova sulle spalle la responsabilità di una famiglia avvolta nel mistero. E nessuno è più misterioso della duchessa appena rimasta vedova, Olivia DeLacey. Se scoprire la verità sul ducato è una missione che Logan può gestire, svelare i segreti di Olivia è una sfida che non aveva previsto, ma a cui non è assolutamente in grado di resistere!

Logan Maddox è un libertino atipico, quasi un dandy diverso dagli altri: perché è responsabile, non solo per se stesso e la famiglia, ma anche per le generazioni future. Dalla sua gestione degli affari dipende infatti il benessere delle proprietà e delle finanze del suo titolo di Visconte di Halisham e Logan è attento a preservare tutto nel miglior modo possibile. E la stessa filosofia viene applicata quando, in modo del tutto sorprendente e inaspettato, suo cugino muore, lasciandogli in eredità il proprio titolo, quello di Duca di Darlington. E una casa occupata da una giovane duchessa fin troppo volenterosa di renderlo partecipe sui dettagli della tenuta, invece di raccontargli gli ultimi giorni di suo marito e di come sia possibile che lui, un tiratore provetto, si sia sparato nella coscia da solo.

Ma Olivia non ha idea di cosa gli sia accaduto, perché non lo vedeva da sei mesi. Anche se, prima di morire, le ha fatto recapitare un quaderno, al cui interno sono custoditi nomi e dati sospetti. Un quaderno con dei segreti che Olivia ha giurato di non condividere, mai.

Avrebbe mantenuto i segreti di Adolphus. Non aveva altra scelta. Li avrebbe mantenuti perché ormai erano anche suoi.

Soprattutto non con l’uomo che sta per cacciarla dall’unica casa conosciuta da adulta, l’erede che presto la relegherà nella casa vedovile e si cercherà una moglie tutta per sé, privandola di qualunque sostentamento avesse come Duchessa di Darlington, e di quelli per la sua famiglia, per le sorelle ancora nubili.

Ma dopo la lettura del testamento e il generoso lascito destinato al padre e per la dote delle giovani DeLacey, almeno finché lei non si risposerà, Olivia si sente più tranquilla rispetto al lasciare la vita da duchessa e la sospettosa, intuitiva presenta di Halisham.

Ma che vengano destinati più soldi al suocero e alle cognate che non alla moglie, non quando tutta Londra ha dipinto il loro matrimonio come un colpo di fulmine, lascia Logan senza parole, così come lo stupisce vederla ricevere la chiave di una cassetta di sicurezza che solo lei può aprire, il cui contenuto le apparterrà in via esclusiva.

Troppi dettagli dagli angoli oscuri, uniti alle circostanze della morte non così chiare, che lo portano a sospettare il peggio, compreso chiedersi se suo cugino non sia stato ucciso, per un incidente, o con l’intenzione di liberarsi di lui.

Le cose non erano come apparivano a Darlington Hall. La duchessa andava tenuta d’occhio.

Costretti a una vicinanza forzata dagli eventi e dai misteriosi segreti che anche Olivia comincia a temere abbiano portato alla morte del marito, la duchessa vedova e il nuovo duca si ritrovano a fare i conti con il rispettivo carattere forte e determinato, nonché disposto a portare a termine tutto il necessario per tenere la famiglia, e i titoli, al sicuro.

Soprattutto quando il passato e il fantasma del cugino incombono su di loro, con un carico di problemi capace forse di mettere in pericolo le loro esistenze. E in Una duchessa in eredità, dove il quaderno segreto e la chiave giocano un ruolo centrale per il procedere della storia, sono i due personaggi principali, con le lezioni tratte dalle loro storie personali, ad attraversare il cambiamento più grande, a rendersi conto che, per Olivia, non sempre gli uomini hanno a cuore solo il loro interesse e, per Logan, che la tenerezza non è qualcosa da reprimere e scacciare, ma è ciò che trasforma l’esistenza. Qualcosa che non avrebbe mai detto fosse capace di provare.

E insieme, Olivia e Logan fanno scintille, tanto nelle discussioni, quanto nei capitoli e nelle parti più appassionate, due caratteri forti e indipendenti che però trovano l’uno nell’altra la loro giusta metà.

Erano due persone simili che si erano riconosciute lentamente, aprendosi l'uno all'altra, scoprendo che si assomigliavano.

Costruito attorno a un omicidio sospetto e a una eredità non voluta, Una duchessa in eredità è un romance storico molto carino, veloce da leggere, appassionato (soprattutto quando i due protagonisti si decidono a collaborare) e appassionante, con una narrazione in terza persona ma alternata tra i punti di vista di Logan e di Olivia… e di un terzo personaggio che ha a che fare con il defunto Duca di Darlington. E che può far muovere gli eventi in modo inaspettato!

Un romanzo dove l’amore, il riscatto e le seconde occasioni non mancano di sorprendere e regalare una lettura e un’avventura davvero piacevole.

Leggete romance, in generale, e storici, come in questo caso? Vi ispira Una duchessa in eredità? Fatemi sapere!


Federica 💋

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page